fbpx

Il corso di fotografia online gratis più completo del web

Fotografia di paesaggio: Le migliori impostazioni della fotocamera

Fotografia di paesaggio

Non c’è da stupirsi che la fotografia di paesaggio sia così popolare, è per questo che ho realizzato una guida che raccoglie le migliori impostazioni della fotocamera per la fotografia di paesaggio.

Per cominciare, è facilmente accessibile dato che siamo circondati da paesaggi grandi e piccoli che possiamo fotografare.

Inoltre, non richiede alcuna attrezzatura speciale: puoi scattare foto di paesaggi di alta qualità con nient’altro che il tuo smartphone, specie se padroneggi la composizione.

Rispetto ad altri tipi di fotografia , i paesaggi sono relativamente “facili” da padroneggiare. Con questo intendo dire che un fotografo principiante sarà probabilmente facilitato nell’imparare la fotografia di paesaggio rispetto, ad esempio, alla fotografia di ritratto .

Detto questo, tuttavia ottenere risultati apprezzabili non è semplice come puntare la fotocamera verso qualcosa di carino e premere il pulsante di scatto.

Ho messo insieme alcuni suggerimenti per aiutarti a ottenere foto di paesaggi migliori. Segui e guarda cosa puoi fare per portare i tuoi paesaggi al livello successivo.

Albe e tramonti

Ottenere lo scatto ideale di un’alba o di un tramonto è probabilmente una delle attività di fotografia di paesaggio più complicate.

Non solo devi considerare come catturare gli splendidi colori del momento, ma devi anche considerare condizioni di illuminazione molto difficili. Cioè, il cielo è molto luminoso e il paesaggio è molto scuro.

Il primo problema – far risaltare tutti quei fantastici colori – è il più semplice dei due compiti.

Padroneggiare il bilanciamento del bianco

La fotocamera dispone di varie impostazioni di bilanciamento del bianco , incluso il bilanciamento del bianco automatico (AWB). Quando è impostata su AWB, la fotocamera essenzialmente fa la sua migliore ipotesi su come dovrebbero apparire i colori.

In molte situazioni, questo funziona bene. Ma quando si fotografa un’alba o un tramonto, AWB fa un pessimo lavoro nel rendere i colori perché il suo compito è rimuovere le dominanti di colore. Ciò significa che AWB riduce al minimo i colori dell’alba o del tramonto e non è quello che vuoi!

Aggira questo problema impostando la fotocamera sul bilanciamento del bianco predefinito per la luce diurna.

La preimpostazione del bilanciamento del bianco diurno ha un effetto di riscaldamento molto sottile. Poiché albe e tramonti sono generalmente dominati da toni più caldi, questo migliorerà leggermente quei toni.

Se la tua fotocamera non dispone di una preimpostazione di luce diurna, puoi anche utilizzare le preimpostazioni di ombra o nuvoloso. Ognuno ha un effetto di riscaldamento più significativo rispetto all’impostazione della luce diurna e accentuerà i toni caldi presenti all’alba o al tramonto.

Guarda come queste modifiche al bilanciamento del bianco influiscono su una foto di paesaggi nel video qui sopra.

Superamento della gamma dinamica

Il problema più grande quando si scattano foto all’alba e al tramonto è che esiste un’incredibile gamma dinamica: la gamma dei valori di luce nell’immagine.

Come notato in precedenza, il cielo è abbastanza luminoso all’alba o al tramonto, ma il paesaggio è molto scuro. Spesso la differenza tra queste aree di luminosità e ombra è eccessiva per essere gestita dalla fotocamera.

Il risultato è solitamente un’immagine ben esposta per il cielo, ma con un paesaggio scuro (come visto sopra), o un’immagine ben esposta per il paesaggio con un cielo molto sovraesposto.

Ci sono un paio di modi per gestire questa situazione:

  • Ottieni una lettura dall’area più luminosa del paesaggio in primo piano e scatta in RAW. Ciò si traduce in una foto abbastanza vicina a un cielo e in primo piano ben esposti da poter recuperare tutti i dettagli persi durante l’elaborazione dell’immagine.
  • Utilizzare un filtro a densità neutra inversa per uniformare la gamma dinamica. Questi filtri hanno un potere filtrante molto basso sul fondo in modo che il paesaggio sia più luminoso. In alto c’è più potere filtrante per abbassare la luminosità del cielo. E nel mezzo c’è il potere di filtraggio più forte, perché all’alba e al tramonto, l’area più luminosa della foto è all’orizzonte.

C’è un altro modo, però, che è un po’ più complicato ma produce risultati eccellenti.

Scatta due scatti della stessa identica scena, uno esposto per il cielo e un altro esposto per il primo piano (un processo chiamato bracketing). In post-elaborazione, unisci le esposizioni per ottenere un’immagine finale ben esposta.

Uno qualsiasi dei metodi di cui sopra ti darà un’immagine finale molto migliorata, ma personalmente trovo che la fusione delle esposizioni sia la migliore. Guarda come farlo nel video sopra da First Man Photography.

Impostazioni consigliate per la fotocamera per la fotografia di paesaggi

Ogni alba e tramonto è diverso, quindi ci saranno un po’ di tentativi ed errori quando si tratta di comporre le impostazioni che ti danno il miglior risultato. Ci vorrà anche molta pratica nel corso degli anni per perfezionare il tuo approccio.

Tuttavia, componendo le impostazioni descritte di seguito, hai almeno un punto di partenza da cui sperimentare ogni volta che esci per scattare:

  • Modalità di esposizione : Manuale
  • Modalità drive : scatto singolo
  • Apertura: f/11
  • ISO : 100
  • Velocità dell’otturatore : varia
  • Bilanciamento del bianco : luce diurna, ombra o nuvoloso

Noterai che la velocità dell’otturatore varia.

Dovrai impostare la velocità dell’otturatore in base all’illuminazione per ogni alba o tramonto specifico. Come notato sopra, questo richiederà alcuni tentativi ed errori, ma con la pratica svilupperai una comprensione di dove iniziare con la velocità dell’otturatore in modo da poterla perfezionare da lì.

Ma attenzione!

Se stai scattando a mano libera, assicurati che la velocità dell’otturatore non sia troppo bassa. In tal caso, potresti causare vibrazioni della fotocamera. Una buona regola pratica è che se la velocità dell’otturatore è inferiore a 1/30 di secondo, metti la fotocamera su un treppiede o aumenta gli ISO in modo da poter utilizzare una velocità dell’otturatore più veloce.

Indicazione del movimento

Ci sono casi nella fotografia di paesaggio in cui l’utilizzo di una lunga esposizione per mostrare il movimento migliora l’impatto dello scatto.

Mi viene in mente la sfocatura del movimento di una cascata o di un fiume, così come la sfocatura del movimento di nuvole o stelle, come si vede nell’immagine sopra.

L’impostazione più importante della fotocamera durante l’acquisizione di movimento è la velocità dell’otturatore.

Di conseguenza, la velocità dell’otturatore dovrebbe essere la prima impostazione di esposizione selezionata. Quindi scegli un’apertura e un valore ISO per ottenere uno scatto ben esposto.

Impostazioni consigliate per la fotocamera per la fotografia di paesaggi

Ancora una volta, queste impostazioni sono solo una guida approssimativa da dove dovresti iniziare. Avrai bisogno di eseguire alcune regolazioni di precisione in base alle condizioni di scatto specifiche.

  • Modalità di esposizione : Manuale
  • Modalità drive : scatto singolo
  • Apertura: f/16
  • ISO : 50 o 100
  • Velocità dell’otturatore : 1/4 di secondo
  • Bilanciamento del bianco : varia

Ci sono alcune cose a cui stare attenti con queste impostazioni suggerite.

Innanzitutto, se hai un telecomando della fotocamera, lo scatto singolo è la modalità di guida ideale. Se non hai il telecomando della fotocamera, usa l’autoscatto della fotocamera. Imposta un timer di almeno 2-3 secondi, in questo modo le vibrazioni causate premendo il pulsante dell’otturatore si dissiperanno nel momento in cui l’otturatore si attiva.

In secondo luogo, la velocità dell’otturatore utilizzata dipenderà dalla velocità del movimento che desideri catturare. Ad esempio, una cascata in rapido movimento potrebbe richiedere solo una velocità dell’otturatore di 1/4 di secondo per ottenere una buona sfocatura. Ma un torrente lento potrebbe richiedere un secondo o più per ottenere un effetto sfocato.

Infine, l’impostazione del bilanciamento del bianco che utilizzi dipenderà dall’illuminazione. Se è vicino all’alba o al tramonto, prova con luce diurna, ombra o nuvoloso come discusso in precedenza. Se è durante il giorno, in pieno giorno, AWB potrebbe fare il trucco. Se è ombreggiato o nuvoloso, prova i preset ombreggiato e nuvoloso.

Padroneggiare la profondità di campo

Una delle componenti più centrali della fotografia di paesaggio è ottenere la giusta profondità di campo.

Se dobbiamo definire brevemente la profondità di campo, è semplicemente l’area di un’immagine che è a fuoco.

In genere, i paesaggi beneficiano di una profondità di campo molto profonda, in questo modo tutto nella scena, dal primo piano allo sfondo, è perfettamente a fuoco.

Nell’immagine sopra, nota come tutto, dalle rocce ai fiori alle montagne lontane, è tutto a fuoco. Ciò è dovuto alla profonda profondità di campo.

La profondità di campo è influenzata da una varietà di fattori.

Per semplificare le cose, fintanto che si utilizza un obiettivo grandangolare, si imposta un’apertura ridotta (ad es. f/11 o inferiore) e si imposta il punto AF a circa un terzo dell’interno dell’immagine, la profondità di campo dovrebbe essere più che sufficiente per la nitidezza della messa a fuoco da davanti a dietro. Guarda questa tecnica in azione nel video qui sotto di Suggerimenti per la fotografia paesaggistica professionale:

Impostazioni consigliate per la fotocamera per la fotografia di paesaggi

La chiave per massimizzare la profondità di campo è utilizzare la modalità priorità diaframma (A o AV sul quadrante della fotocamera).

La modalità priorità diaframma assegna la priorità all’apertura in modo che quando si imposta l’apertura sull’impostazione desiderata, la fotocamera scelga automaticamente una velocità dell’otturatore per ottenere una buona esposizione. Questo è vantaggioso per una serie di motivi, non ultimo dei quali devi preoccuparti solo di un’impostazione di esposizione rispetto a tutte e tre quando scatti in modalità manuale.

  • Modalità di esposizione : Priorità di apertura
  • Modalità drive : scatto singolo
  • Apertura: f/8
  • ISO : 100
  • Velocità dell’otturatore : Determinata dalla fotocamera
  • Bilanciamento del bianco : varia
  • Modalità di messa a fuoco : Manuale

Il trucco qui è usare la messa a fuoco manuale e impostare il punto focale a un terzo dalla parte inferiore del fotogramma, come mostrato nel video sopra.

Il motivo per cui questa tecnica di messa a fuoco funziona è perché la profondità di campo si estende sia dietro il punto di messa a fuoco che davanti ad esso. Impostando il punto focale ad un terzo della distanza, otterrai una buona messa a fuoco davanti e dietro quel punto per un’immagine nitida sia nella parte anteriore che in quella posteriore.

I migliori obiettivi per la fotografia di paesaggi

Per ottenere le migliori foto di paesaggi, non è sufficiente comprendere le impostazioni della fotocamera per i paesaggi. Hai anche bisogno di una buona lente per catturare i paesaggi nei minimi dettagli.

Ecco alcuni dei migliori obiettivi per la fotografia di paesaggi per i sistemi fotografici Canon, Nikon e Sony.

Canon EF-S 15-85mm f/3.5-5.6 IS USM UD

Costruito specificamente per le fotocamere con sensore di ritaglio APS-C di Canon, l’ obiettivo EF-S 18-85 mm offre un’eccellente gamma focale per ottenere scatti ampi e immagini con inquadrature più ravvicinate di piccoli dettagli nel paesaggio.

E con un sistema di stabilizzazione dell’immagine a 4 stop, puoi scattare a mano libera senza preoccuparti delle vibrazioni della fotocamera.

Caratteristiche principali:

  • Esclusione della messa a fuoco manuale a tempo pieno
  • Motore ad ultrasuoni veloce e silenzioso
  • Rivestimento delle lenti Super spectra per ridurre al minimo le immagini fantasma e i bagliori
  • Produce contrasto e colori eccellenti

Canon EF 24 mm f/1.4 L II USM

Quando si tratta di obiettivi a focale fissa ad alte prestazioni per i paesaggi, è difficile battere il Canon EF 24 mm f/1.4 L II USM .

Compatibile con fotocamere full frame e APS-C, questo obiettivo offre un’enorme apertura f/1.4 che ti consente di scattare in situazioni di scarsa illuminazione senza aumentare l’ISO. Ciò lo rende un obiettivo ideale per la fotografia notturna e l’astrofotografia.

Caratteristiche principali:

  • L’apertura circolare crea una splendida sfocatura dello sfondo
  • Eccellente dettaglio da un angolo all’altro
  • Sistema di messa a fuoco automatica super veloce
  • Il rivestimento antiriflesso riduce al minimo l’abbagliamento.

Canon EF 70-200mm f/4L IS USM

Il venerabile obiettivo EF 70-200mm f/4 L USM di Canon offre ai fotografi di paesaggi un’eccellente gamma focale, dallo standard al teleobiettivo, per creare immagini dettagliate di paesaggi.

Dal momento che è un obiettivo della linea Luxury, questo oggetto è un vero cavallo di battaglia, con protezione da polvere e agenti atmosferici che ti consente di continuare a scattare, anche quando il tempo non collabora.

Se scatti con una fotocamera full frame, questo è un obiettivo eccellente per la fotografia di paesaggi.

Caratteristiche principali:

  • Motore a ultrasuoni silenzioso quasi senza rumore
  • Messa a fuoco rapida per scatti veloci
  • Rivestimento dell’obiettivo in fluorite UD per una migliore risoluzione e contrasto
  • Coppia di tenuta superba per tenere a bada il superamento

Nikon AF-S 14-24mm f/2.8G ED

Costruito per le fotocamere DX full frame FX e sensore di ritaglio di Nikon, l’ obiettivo AF-S 14-24 mm f/2.8 offre prestazioni veloci con una visuale grandangolare.

L’obiettivo è noto per la sua nitidezza su tutta la gamma di apertura e, con l’apertura f/2,8, è possibile fotografare facilmente paesaggi in condizioni di scarsa illuminazione.

Caratteristiche principali:

  • Motore SWM che offre un funzionamento veloce e silenzioso
  • Esclusione della messa a fuoco manuale a tempo pieno
  • 14 elementi in 11 gruppi
  • Il rivestimento in nanocristalli riduce le immagini fantasma e i bagliori

Nikon 24mm f/1.8G ED

Introdotto nel 2015, il Nikon 24mm f/1.8G ED ha riempito una nicchia per i fotografi di paesaggi con fotocamere full frame che non avevano bisogno di un obiettivo a f/1.4 (o non volevano pagare così tanto) ma volevano qualcosa di più veloce di f/2 .

Il risultato è stato un obiettivo che ha riscosso un successo immediato, con un’eccellente lunghezza focale di 24 mm né troppo corta né troppo lunga, in altre parole, perfetta per i paesaggi.

Caratteristiche principali:

  • Apertura f/1.8
  • 2 elementi a bassissima dispersione per una migliore nitidezza
  • Ottimo contrasto e colori con minima aberrazione cromatica
  • Meccanismo di messa a fuoco posteriore per prestazioni di messa a fuoco automatica fluide e veloci.

Nikon AF-S 70-200mm f / 2.8G ED VR II

Per una maggiore portata con una fotocamera Nikon full frame o APS-C, ci sono poche scelte così buone con l’ AF-S 70-200mm f/2.8G ED VR II .

Certo, è un obiettivo grande e pesante, ma le sue incredibili prestazioni ottiche e la nitidezza possono aiutarti a concentrarti sui piccoli dettagli e farli brillare.

Caratteristiche principali:

  • Ampia apertura f/2.8
  • 7 elementi a bassissima dispersione per immagini vivaci e decise
  • Bagliore e ghosting minimi
  • Bellissimo bokeh con 9 lamelle del diaframma arrotondate

Sony SEL 10-18mm f/4

Per i fotografi Sony che desiderano una visione ultra grandangolare dei paesaggi, l’ obiettivo 10-18 mm f/4 è una buona scommessa.

Costruito per le fotocamere con innesto E di Sony, questo obiettivo è dotato di sensori giroscopici integrati, che gli conferiscono un’eccellente stabilizzazione dell’immagine durante le riprese a mano libera. Accoppiato con il suo vetro ad alta precisione, questo obiettivo produce foto altamente dettagliate con un’eccellente nitidezza.

Caratteristiche principali:

  • Stabilizzazione dell’immagine Optical Steady Shot incorporata
  • Apertura del diaframma quasi perfettamente circolare per un piacevole bokeh
  • Vetro a bassissima dispersione per prestazioni ottiche migliorate

Sony 24-70 f/4 TFE OSS

Per i fotografi Sony con una fotocamera full frame, un ottimo obiettivo per la fotografia di paesaggi è il 24-70 mm f/4 .

Questo obiettivo offre una gamma focale ideale dal grandangolo al quasi teleobiettivo, il che significa che in molte situazioni potrebbe essere l’unico obiettivo di cui hai bisogno.

L’ottica Carl Zeiss è di prim’ordine e offre un’eccellente qualità dell’immagine, indipendentemente dal tipo di paesaggio che stai fotografando.

Caratteristiche principali:

  • Resistente alla polvere e all’umidità
  • Funziona con fotocamere Sony full frame e APS-C
  • Le lenti asferiche riducono al minimo le aberrazioni sferiche

Sony SEL FE 24-240mm f/3.5-6.3 OSS per la fotografia di paesaggi

I fotografi di paesaggi con una fotocamera mirrorless Sony che desiderano una gamma focale fenomenale dovrebbero dare un’occhiata all’obiettivo SEL FE 24-240 mm f/3.5-6.4 OSS .

Idealmente utilizzato con le fotocamere della serie 7 di Sony, questo obiettivo è resistente alla polvere e all’umidità con ingrandimento 10x e stabilizzazione dell’immagine incorporata. Gli elementi a bassissima dispersione impediscono l’effetto ghosting e il bagliore, mentre la sua apertura a 7 lamelle produce un bellissimo bokeh.

Caratteristiche principali:

  • Azionamento a motore lineare per una rapida messa a fuoco
  • 5 elementi sferici per una nitidezza da angolo ad angolo
  • Messa a fuoco interna, che mantiene sempre la stessa lunghezza fisica dell’obiettivo 

Riepilogando

Il bello della fotografia di paesaggio è che ci sono così tanti paesaggi diversi da esplorare e fotografare.

Il problema, ovviamente, è sapere da dove cominciare con le impostazioni della nostra fotocamera per ottenere lo scatto migliore possibile.

Sebbene non tutti i paesaggi rientrino nelle categorie sopra delineate, almeno ora hai un punto di partenza.

Se necessario, rileggi questa guida, prendi la tua attrezzatura ed esci per praticare queste tecniche. Penso che vedrai un netto miglioramento nelle foto che scatti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In questo articolo parliamo di

Categorie
Ti piaccono i contenuti che creo?
Vorresti ancora più contenuti?
Vorresti accedere in anticipo ai nuovi contenuti?
Diventa il mio mecenate

Scarica la guida e migliora da subito i tuoi scatti

Composizione Intuitiva – Teoria e pratica

Impara a padroneggiare tutte le tecniche di composizione per ottenere scatti sempre ottimamente composti e foto sempre perfette

Alcune caratteristiche

  • formato PDF facilmente trasportabile

  • 50 schede per padroneggiare la composizione

  • BONUS: Manuale corso base di fotografia

  • accesso al gruppo riservato

  • supporto via forum e gruppo su telegram

Grazie alle 50 Schede di facile lettura che ti guideranno passo passo nel mondo della composizione otterrai scatti sempre perfetti, inoltre le schede sono fatte per essere stampate ed eventualmente plastificate o, ancora meglio potresti caricarle nel tuo smartphone in modo da averle sempre con te!