Scattare foto migliori al tramonto: la guida

Per quanto i tramonti siano popolari da fotografare, molti fotografi principianti hanno difficoltà a produrre immagini che riflettano la loro bellezza. È facile sovraesporre o sottoesporre un tramonto. Anche il calore dei colori del tramonto può essere perso. I dettagli in primo piano potrebbero andare persi, le tue immagini potrebbero essere sfocate o potresti persino perdere la migliore vignettatura semplicemente non girandoti e vedendo come la luce del sole illumina il paesaggio dietro di te.

Fortunatamente, questi sono tutti errori facili da correggere con un po’ di pianificazione e pazienza. Per intraprendere la strada per scattare foto migliori al tramonto, prova i seguenti suggerimenti!

Pianifica lo scatto

Come per tutte le cose in fotografia, i tuoi scatti al tramonto trarranno grande beneficio da una sana dose di pianificazione. Ci sono una marea di app per poter pianificare la tua foto in ogni dettaglio, ad esempio io uso Photographer’s Companion PRO (androidios) che consente di fare tantissime cose ad un costo di poco superiore ai 3 euro.

Pensa a dove potrai posizionarti e come impostare la tua attrezzatura ma soprattutto cerca un posto che ti darà una buona visione del sole mentre segui il suo cammino nel cielo e scende sotto l’orizzonte. Trova un’area con soggetti che aggiungano profondità o drammaticità allo scatto: elementi del paesaggio come montagne e laghi sono esempi perfetti.

Ti consigliamo anche di tenere traccia del meteo, in quanto può permetterti di realizzare o distruggere il tuo scatto. Naturalmente, se è una notte serena, il cielo nel tuo scatto al tramonto potrebbe non essere poi così interessante data la mancanza di nuvole. D’altra parte, se sale la nebbia, dovrai cambiare sicuramente genere per portare a casa qualche scatto interessante. Ma non lasciarti dissuadere dalle nuvole o dal tempo tempestoso perché possono aggiungere ogni sorta di drammaticità all’immagine di un tramonto.

La pianificazione dovrebbe includere anche l’arrivo a destinazione con largo anticipo rispetto al tramonto. Scopri quando tramonterà il sole e raggiungi il tuo posto almeno un’ora prima. Questo ti darà un sacco di tempo per prepararti, così quando la magia inizierà ad accadere, sarai pronto per premere il pulsante di scatto.

Lavora sull’esposizione

Sperimentare con l’esposizione è fondamentale quando si fotografano i tramonti. Il bello di uno scatto al tramonto è che puoi ottenere risultati fantastici con una varietà di esposizioni, da sottoesposte a sovraesposte. È qui che la pianificazione in anticipo ti aiuterà: sarai a destinazione con tutto il tempo necessario per sperimentare l’esposizione.

Il bracketing è un ottimo modo per giocare con l’esposizione, tant’è che ne abbiamo un super articolo con tutte le istruzioni per poter realizzare un’esposizione a forcella degna di nota. Molte fotocamere hanno una funzione di bracketing automatico che scatterà tre o più immagini con la stessa velocità dell’otturatore ma con aperture diverse per ottenere tre foto con esposizioni diverse. Se la tua fotocamera non ha questa funzione, puoi impostare manualmente le esposizioni regolando tu stesso l’apertura. Ad esempio, se la tua fotocamera pensa che l’esposizione ideale sia 1/30 di secondo a f/5,6, scatteresti un’immagine con quell’impostazione, quindi a 1/30 di secondo a f/3,5 e di nuovo a f/8 .

Se il bracketing sembra troppo problematico, puoi anche utilizzare il blocco dell’esposizione automatica della fotocamera per lavorare sull’esposizione. Punta semplicemente la fotocamera sull’area più scura della scena, quindi ricomponi l’immagine come desideri. Avere bloccato l’esposizione su un’area più scura significherà un’immagine del tramonto che si trova sul lato sovraesposto, il che potrebbe essere utile se nell’immagine sono presenti aree di interesse in primo piano che si desidera visualizzare. D’altra parte, puoi anche bloccare l’esposizione su un’area luminosa della scena, riformulare lo scatto e ottenere un’immagine sottoesposta. Questa potrebbe essere una situazione migliore se ci sono elementi della scena che possono creare delle sagome.

Esci dall’auto!

Se lasci la fotocamera nel bilanciamento del bianco automatico, le immagini risultanti del tramonto saranno meno colorate di quanto desideri: all’immagine mancherà molto del calore dei toni dorati e arancioni del tramonto. Passa invece alla modalità nuvoloso o ombreggiato. Ciò è solitamente riservato alle situazioni di illuminazione in cui prevalgono i toni più freddi. Tuttavia, poiché le modalità Nuvoloso e Ombra riscaldano l’immagine, usarle al tramonto ti aiuterà a sfruttare il calore dei toni presenti al tramonto.

Inoltre, molti fotografi falliscono negli scatti al tramonto perché si dimenticano di togliere l’obiettivo dalla modalità di messa a fuoco automatica. Nonostante tutti i progressi nei sistemi AF, possono ancora lottare per trovare la giusta messa a fuoco se presentati in condizioni di illuminazione piuttosto estreme. Se vuoi scatti più nitidi, passa alla messa a fuoco manuale e affidati ai tuoi occhi, non alla fotocamera, per ottenere tutto perfettamente nitido.

Per ottenere i migliori risultati, non usare la fotocamera in modalità completamente automatica e invece utilizza scatti con priorità di apertura, priorità dell’otturatore o completamente manuale. Avere quel livello extra di controllo sulle impostazioni della tua fotocamera ti darà risultati migliori. Se sei nuovo nella fotografia o nella ripresa di tramonti, o semplicemente non ti senti a tuo agio nella modalità completamente manuale, prova la priorità dell’otturatore con una velocità dell’otturatore relativamente elevata, quindi usa tempi man mano più lunghi quando il sole tramonta e la luce si attenua.

Comporre lo scatto

Il modo in cui componi lo scatto dipenderà in parte da ciò che hai pianificato di fare. Ad esempio, se il tuo scatto ideale è del sole che tramonta con un lago in primo piano, probabilmente vorrai spostare la linea dell’orizzonte verso il basso in modo tale che due terzi dell’immagine siano in primo piano e al centro, con il tramonto stesso che occupa il terzo superiore del fotogramma. D’altra parte, se non c’è molto in termini di interesse in primo piano, ma ci sono molte nuvole interessanti nel cielo, spostare la linea dell’orizzonte verso l’alto in modo tale che il cielo occupi i due terzi dell’inquadratura potrebbe essere il modo andare.

La composizione è forse uno degli elementi più importanti in fotografia; infatti è l’unica cosa che ti può far ottenere foto spettacolari con ogni attrezzatura. Lo abbiamo ritenuto talmente importante che ne abbiamo realizzato un corso che puoi trovare qui.

Un altro consiglio compositivo da tenere a mente è che dovresti scattare a diverse lunghezze focali. Ottieni alcune immagini grandangolari del tramonto e dell’ambiente circostante, ma non aver paura di usare lo zoom o un teleobiettivo. Un’immagine molto ritagliata del sole che tramonta dietro la sagoma di una persona, un edificio, un albero o un altro elemento può essere altrettanto sorprendente di una vista grandangolare.

Parlando di sagome o silhouette, quando si tratta di tramonti, le sagome sono un modo eccellente per fornire un po’ di interesse in primo piano e una gamma dinamica più ampia. Come notato sopra, ciò che decidi di utilizzare come silhouette può variare abbastanza ampiamente, ma il bello è che, indipendentemente da tutto, aggiungerà un’atmosfera istantanea allo scatto. Inoltre, l’inclusione di qualcosa di una dimensione familiare, come una persona, darà un po’ di contesto e scala all’inquadratura, consentendo allo spettatore di sviluppare una migliore comprensione di come le singole parti della scena si relazionano tra loro nello spazio.

Guarda dietro di te

È facile innamorarsi del tramonto davanti a te e dimenticare che dietro di te potrebbe succedere qualcosa di altrettanto spettacolare. Laddove il tramonto di fronte a te potrebbe essere rosa brillante, rosso o arancione, la luce che emette dietro di te potrebbe essere la luce perfetta, morbida e dorata per un ritratto. Con una luce così grande e calda, potrebbero esserci opportunità per scatti di paesaggi o anche scatti macro nell’ambiente circostante. Il punto è che, nonostante tutta la pianificazione che fai, lo scatto migliore della giornata potrebbe avvenire quando affronti una situazione diversa e scatti un’immagine inaspettata. Guardati intorno, tieni la fotocamera fuori dalle modalità automatiche e lavora sulle tue esposizioni, e potresti essere sorpreso di quanto miglioreranno i tuoi scatti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Compila il modulo per ottenere le prime tre schede sulla composizione in omaggio
Condividi su

Composizione Intuitiva – Teoria e pratica

Impara a padroneggiare tutte le tecniche di composizione per ottenere scatti sempre ottimamente composti e foto sempre perfette

Alcune caratteristiche

  • formato PDF facilmente trasportabile

  • 50 schede per padroneggiare la composizione

  • BONUS: Manuale corso base di fotografia

  • accesso al gruppo riservato

  • supporto via forum e gruppo su telegram

Grazie alle 50 Schede di facile lettura che ti guideranno passo passo nel mondo della composizione otterrai scatti sempre perfetti, inoltre le schede sono fatte per essere stampate ed eventualmente plastificate o, ancora meglio potresti caricarle nel tuo smartphone in modo da averle sempre con te!