fbpx

Il corso di fotografia online gratis più completo del web

Come scattare splendide foto a lunga esposizione con iPhone

Le foto a lunga esposizione sono un’ottima forma d’arte e possono mostrare un paesaggio in modi interessanti. Sebbene sia un semplice esercizio impostare una fotocamera DSLR o mirrorless per eseguire lunghe esposizioni, i fotografi che scattano su un iPhone potrebbero chiedersi come eseguire una lunga esposizione sul loro fido smartphone. 

iPhonography è l’arte e il mestiere di realizzare fotografie straordinarie con gli iPhone di Apple. Sebbene una fotocamera per smartphone non abbia necessariamente tutte le opzioni e le funzionalità native di una fotocamera più tradizionale, ci sono app per scattare foto ed elaborarle che sono in grado di consentirti di creare immagini aventi lo stesso stile di quelle che puoi fare con fotocamere più grandi.

Oltre a foto e video normali, puoi fare lunghe esposizioni su iPhone, fotografia macro, ritratti con messa a fuoco selettiva e fotografia d’azione su iPhone. Prima di discutere su come eseguire una lunga esposizione su iPhone, diamo un breve tutorial sulla fotografia a lunga esposizione in generale.

Cos’è la lunga esposizione?

Che cos’è una lunga esposizione e puoi fare una lunga esposizione sulle fotocamere dell’iPhone? La risposta alla seconda parte di questa domanda è sì, a seconda dell’iPhone e dell’app della fotocamera che hai.

La risposta alla prima parte di questa domanda richiede una certa conoscenza delle tecniche e dei principi fotografici generali. Il triangolo di esposizione è l’argomento principale per capire come eseguire una lunga esposizione sulle fotocamere dell’iPhone e su qualsiasi altro tipo di fotocamera.

Le tre variabili che determinano l’esposizione sono la velocità dell’otturatore, l’apertura dell’obiettivo (f-stop) e l’ISO . La modifica di uno qualsiasi dei tre richiede la modifica di uno o di entrambi gli altri. Quindi, se vuoi una velocità dell’otturatore molto lunga, dovrai regolare molto l’apertura dell’obiettivo e l’ISO per ottenere un tempo di esposizione molto lungo.

A cosa serve una lunga esposizione?

Ci sono due ragioni principali per cui mi piace usare le tecniche di lunga esposizione, il motion blur e l’astrofotografia. Se segui Corsofotografico da molto tempo, sai che sono un grande fan degli effetti dell’acqua sfocati e della creazione di immagini del cielo notturno.

Gli effetti dell’acqua sfocati possono trasformare una bellissima immagine di paesaggio in un’opera d’arte speciale. Che si tratti di un fiume, un ruscello, una cascata o un oceano pieno di onde, la tecnica dell’acqua sfocata trasforma l’acqua in una scena molto diversa. 

Vediamo la maggior parte del movimento dell’acqua in un modo unico con i nostri occhi. Vediamo un flusso infinito di immagini fisse dell’acqua, notando le singole “pose” dell’acqua così come l’intera scena in movimento.

Sebbene la fotografia imiti il ​​modo in cui il nostro cervello interpreta le informazioni fornite dai nostri occhi e ci permetta di “vedere” e capire cosa c’è di fronte a noi, non può catturare esattamente come funziona la nostra connessione occhio-cervello.

La fotografia catturerà un’immagine in stop motion dell’acqua in cui le singole gocce e le grandi masse d’acqua saranno viste in uno stile di visualizzazione fermo immagine. Sembra pulito, ma a volte vogliamo migliorare una scena con acqua in movimento senza che la nostra attenzione venga catturata dalla telecamera che arresta il movimento dell’acqua. Ecco come viene spesso utilizzato l’effetto di sfocatura dell’acqua.

Possiamo anche usare questo stesso metodo per sfocare il movimento delle nuvole in una scena. Cosa che trovo interessante poiché le nuvole sono in realtà fatte di vapore acqueo, quindi la sfocatura delle nuvole è ancora la sfocatura dell’acqua. Le immagini panoramiche dell’oceano possono includere la sfocatura dell’acqua delle onde e qualsiasi sfocatura del movimento delle nuvole. 

Il motivo per cui voglio usare una lunga esposizione sulle fotocamere dell’iPhone quando sono fuori è perché non porto sempre con me tutta l’attrezzatura. Questo è il motivo per cui mi piacciono molto gli iPhone e gli altri smartphone con le loro fantastiche fotocamere integrate. Anche quando non ho la mia fotocamera con me, ho sempre una fotocamera di alta qualità se ho un iPhone o un altro smartphone di fascia alta.

Come secondo motivo elencato per l’utilizzo di una lunga esposizione, l’astrofotografia è una forma d’arte preferita da molti fotografi all’aperto. Unisce l’amore per la fotografia con l’interesse per l’astronomia, una situazione che vale per molti fotografi paesaggisti e amanti della natura in generale.

Anche l’astrofotografia è un mestiere interessante. Le enormi distese scure del cielo notturno sono punteggiate da punti di luce intensamente belli e brillanti. Sappi che puoi eseguire questo tipo di lunga esposizione anche sul tuo iPhone, anche se presenta alcune sfide.

Una delle principali sfide per l’astrofotografia è la gestione di quel grande spazio oscuro con sorgenti luminose incorporate al suo interno. Ed è questo che a volte rende l’astrofotografia così difficile da capire. Fondamentalmente stiamo catturando fonti di luce invece di oggetti illuminati da una fonte di luce. Questo vale anche per le nebulose e i pianeti, poiché questi si comportano come modificatori e riflettori di luce, oltre a tutte le stelle che emettono luce propria.

Alcuni altri motivi per voler fare una lunga esposizione sulle fotocamere dell’iPhone sono situazioni di scarsa illuminazione come concerti, spettacoli teatrali, matrimoni, tramonti, crepuscolo, Blue Hour, Golden Hour, scene di interni e fotografia di strada.

Come funziona la fotografia a lunga esposizione

Sappiamo cosa fa la fotografia a lunga esposizione, ora vediamo come funziona. 

Per ottenere effetti di lunga esposizione come acqua sfocata o nuvole, dobbiamo essere in grado di tenere l’otturatore aperto per un tempo apprezzabile, generalmente nell’intervallo di secondi interi o addirittura minuti anziché frazioni di secondo.

Il modo per ottenere una velocità dell’otturatore molto lunga è legato al nostro triangolo di esposizione. Se aumentiamo semplicemente il tempo di apertura dell’otturatore senza regolare in qualche modo le altre due gambe di quel triangolo, otterremo una sovraesposizione al punto da non vedere nulla nell’immagine.

Bloccare l’obiettivo e abbassare l’ISO o la sensibilità del sensore ci porterà solo fino a un certo punto se la scena ha un livello di luminosità medio. Quindi, speciali filtri di attenuazione della luce, filtri a densità neutra, vengono utilizzati per ridurre l’intensità della luce di ciò che passa attraverso l’obiettivo e nella fotocamera.

La densità, in senso fotografico, è oscurità. Neutro significa non avere dominante di colore, nessuna tinta. Quindi un filtro a densità neutra è spesso un filtro grigio scuro. I filtri a densità neutra (ND) sono valutati in base al numero di stop di esposizione che è in grado di attenuare il livello di luce esistente. 

Se cerchi un filtro a densità neutra per il tuo iphone o per il tuo smartphone segui il link.

Ogni modifica completa della velocità dell’otturatore, f-stop o ISO è una modifica completa dell’esposizione. Ogni stop cambia in alto o in basso dimezzando o raddoppiando il valore. Un’apertura dell’obiettivo o f-stop di f/4 consente, ad esempio, metà della luce di f/2.8 ma il doppio di f/5.6. Lo stesso con una velocità dell’otturatore di 1/125 rispetto a 1/60 o 1/250 e valori ISO di 100 rispetto a 50 o 200. Questi sono calcoli e valori a cui siamo abituati come fotografi, quindi è facile applicarli ai filtri ND.

Alcuni dei filtri ND più comuni sono le densità di 3 stop, 6 stop e 10 stop. Per fornire esempi di come ciò consenta la fotografia a lunga esposizione, è possibile modificare un po’ un’esposizione di 1/125 a f/5.6 e ISO 400. 

Per iniziare, cambieremmo quell’ISO con una sensibilità inferiore come 100, che fornisce due stop di differenza, consentendo una velocità dell’otturatore di 1/30. Se riduciamo anche l’apertura dell’obiettivo a f/16, si ottengono altri 3 stop di differenza, ottenendo una velocità dell’otturatore di 1/4 di secondo. 

Non è ancora abbastanza lungo per darci quei fantastici effetti d’acqua sfocati, anche se sfocherebbe un po’ l’acqua in movimento. Abbiamo bisogno di secondi interi per veri effetti sfocati. Quindi, aggiungiamo i filtri ND. 

Un filtro a 3 stop con la situazione sopra descritta risulterebbe in 2 secondi, un filtro a 6 stop ci porta a 16 secondi e un filtro a 10 stop ci porta fino a 256 secondi o 4 minuti e 16 secondi. I filtri ND da 6 e 10 stop sono quindi estremamente preziosi per gli effetti di lunga esposizione dell’acqua sfocata.

L’astrofotografia non richiede l’uso di filtri ND, ma i tempi di esposizione possono essere altrettanto lunghi o anche più lunghi. Gran parte dell’astrofotografia viene eseguita con esposizioni multiple, bracketing o stacking. Il bracketing può richiedere tempi di esposizione molto lunghi. Anche l’impilamento delle immagini richiede molto tempo, quindi le mescoliamo insieme al software di post-elaborazione.

In qualsiasi modo la si guardi, la fotografia a lunga esposizione richiede di tenere l’otturatore aperto per molto tempo. Anche se stiamo semplicemente riprendendo una scena di strada o un concerto in condizioni di scarsa illuminazione e non stiamo cercando gli effetti speciali dell’acqua sfocata o dell’astrofotografia, la possibilità di avere tempi di posa più lunghi e forse modalità di misurazione speciali è molto importante.

Gli iPhone possono scattare foto a lunga esposizione?

Ora che siamo tutti sulla stessa pagina per quanto riguarda le esigenze e i risultati desiderati della fotografia a lunga esposizione, la domanda che ci poniamo tutti è: possiamo fare una lunga esposizione con le fotocamere dell’iPhone?

La risposta è si. No. Forse, dipende…

Fondamentalmente, ogni iPhone ha una buona fotocamera. Hanno obiettivi di alta qualità, buoni sensori e app per fotocamera molto capaci integrate. Queste app della fotocamera e l’hardware dell’iPhone stesso continuano a migliorare e con tutte le funzionalità. Per quanto riguarda quelle situazioni generali di scarsa illuminazione come matrimoni, concerti, fotografia di strada, tutti i modelli di iPhone faranno un ottimo lavoro, con i più recenti che sono migliori.

L’astrofotografia e gli effetti dell’acqua sfocata possono o non possono essere supportati dal tuo particolare iPhone. Controlla le impostazioni della fotocamera del tuo telefono per vedere se consente di impostare manualmente tempi di esposizione molto lunghi. 

Per i modelli precedenti di iPhone, potrebbe essere necessario scaricare un’app per fotocamera diversa che offra un maggiore controllo, ad esempio l’impostazione manuale di quei tempi lunghi. Alcune di queste app potrebbero essere gratuite, ma la maggior parte di quelle migliori richiede un pagamento, sebbene gli importi in dollari siano piuttosto piccoli.

Come scattare una lunga esposizione su iPhone

Rispondere alle domande di cui sopra ti indicherà la giusta direzione su come scattare una lunga esposizione con le fotocamere dell’iPhone. I nuovi iPhone e molte di quelle app sostitutive per le vecchie fotocamere iPhone hanno la stabilizzazione dell’immagine che consente di scattare a mano libera a livelli di luce leggermente inferiori, come quelli che si trovano ai concerti e nella fotografia di strada.

L’esposizione molto lunga sulle fotocamere dell’iPhone per acqua e nuvole sfocate o per l’astrofotografia ci metterà tutti completamente fuori dalla portata di qualsiasi software di stabilizzazione dell’immagine. I tempi di esposizione per queste immagini sono interi secondi, anche minuti. 

immagine fotografica dell'iPhone

Quindi, per fare una lunga esposizione sulle fotocamere iPhone di questi tipi di immagini, dovremo avere una qualche forma di supporto per la fotocamera. Per una fotocamera full-size, probabilmente toglieremmo il nostro treppiede. Poiché l’iPhone è una fotocamera super compatta, possiamo utilizzare un’alternativa al treppiede come l’ OctoPad (in offerta al momento in cui scriviamo). 

OctoPad è un dispositivo ingegnoso per il supporto della fotocamera. È piccolo e facile da trasportare, ma può mantenere stabile la nostra fotocamera o smartphone. È un disco rigido di materiale imbottito con un cuscinetto antiscivolo sotto e una testa a sfera con montaggio a vite sulla parte superiore. 

Può sostenere la fotocamera su quasi tutte le superfici all’interno o all’esterno con un angolo fino a 45 gradi. Posiziona OctoPad e iPhone su un muro di mattoni, su un ceppo d’albero, sul cofano dell’auto o su qualsiasi altra cosa, quindi regola la testa a sfera per puntare l’iPhone nella giusta direzione. Ora puoi fare una lunga esposizione sulle fotocamere iPhone fino a diversi minuti senza alcun movimento della fotocamera.

Puoi anche trovare alcuni filtri e portafiltri molto pratici per molte delle più recenti fotocamere iPhone, quindi puoi aggiungere quei filtri ND per ottenere una lunga esposizione sulle fotocamere iPhone.

Lunga esposizione sulla post-elaborazione della fotocamera dell’iPhone

Dopo tutto il tuo duro lavoro per impostare e scattare la lunga esposizione sulle fotocamere dell’iPhone, ora devi post-elaborarlo correttamente per ottenere i migliori risultati. Dal momento che le fotocamere iPhone più recenti hanno effettivamente la capacità di file di immagine RAW, questo è praticamente come usare le tue fotocamere più grandi. 

Molti degli attuali programmi di post-elaborazione possono gestire questi file RAW oltre ai file JPEG di immagini precedenti utilizzando una lunga esposizione sulle fotocamere dell’iPhone.

Inoltre, Apple ha alcuni propri programmi di post-elaborazione e di effetti speciali molto completi. Alcuni sono inclusi negli iPhone più recenti, mentre altri sono disponibili come app scaricabili.

Sì, puoi fare una lunga esposizione sulle fotocamere dell’iPhone. Controlla il tuo iPhone per conosce ciò che è già disponibile, scarica app e acquista un supporto, quindi esci e fai una lunga esposizione su iPhone e se vuoi poi postalo sul gruppo facebook o sul canale telegram!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In questo articolo parliamo di

Categorie
Ti piaccono i contenuti che creo?
Vorresti ancora più contenuti?
Vorresti accedere in anticipo ai nuovi contenuti?
Diventa il mio mecenate

Scarica la guida e migliora da subito i tuoi scatti

Composizione Intuitiva – Teoria e pratica

Impara a padroneggiare tutte le tecniche di composizione per ottenere scatti sempre ottimamente composti e foto sempre perfette

Alcune caratteristiche

  • formato PDF facilmente trasportabile

  • 50 schede per padroneggiare la composizione

  • BONUS: Manuale corso base di fotografia

  • accesso al gruppo riservato

  • supporto via forum e gruppo su telegram

Grazie alle 50 Schede di facile lettura che ti guideranno passo passo nel mondo della composizione otterrai scatti sempre perfetti, inoltre le schede sono fatte per essere stampate ed eventualmente plastificate o, ancora meglio potresti caricarle nel tuo smartphone in modo da averle sempre con te!