fbpx

Il corso di fotografia online gratis più completo del web

Come fotografare i fulmini: Tecniche per ottenere il massimo impatto!

Cosa è la fotografia se non catturare un attimo in un istante? Nulla è più istantaneo di un fulmine, per cui oggi vedremo come fotografare i fulmini ed andremo ad analizzare alcune tecniche per ottenere il massimo impatto visivo.

Imparare a fotografare i fulmini non è facile. Ottenere uno scatto eccezionale esattamente al momento giusto richiede pratica. Ma ci sono molte strategie per migliorare la tua fotografia…fulminea (ok ok battuta pessima)

Foto di Andre Furtado da Pexels

Controlla il tempo per prevedere quando ci saranno i fulmini

I temporali tendono a verificarsi dopo un periodo di tempo caldo.

In Europa, ad esempio, i temporali con fulmini sono molto più comuni verso la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno .

Esistono molte app e siti Web che ci aiutano a capire quando uscire e sparare ai fulmini. Windy.com è il mio preferito (lo uso anche per capire quando uscire in sup). Ha informazioni dettagliate sui fulmini fino al minuto!

Oppure teoricamente puoi controllare il sito web del tuo servizio meteorologico nazionale.

Amol Mande Pexels

Scegli una posizione adatta per catturare l’illuminazione

Quando pensi al luogo da cui fotografare i fulmini, considera quanto segue:

Trova un buon punto di osservazione: hai bisogno di una chiara linea di vista in lontananza per i fulmini. Una posizione ideale può essere il balcone di un condominio a pochi chilometri dalla tempesta.

Affronta la tempesta: È importante controllare le previsioni del tempo per conoscere la direzione della tempesta. Idealmente, fotograferai il fulmine mentre si avvicina la tempesta. Devi essere veloce e cauto, quindi sii pronto a metterti al riparo una volta che arriva la tempesta.

Stai al sicuro: la scelta di una posizione che garantisca la sicurezza contro i fulmini è importante. Concentrati sul rimanere in alto ma non sul tetto o in cima a una collina. È anche importante stare lontano da alberi, pali di metallo o cavi stradali. Il balcone di un edificio alto ti offre sia protezione dalla pioggia che da eventuali fulmini vaganti.

Aggiungi un primo piano interessante: per una foto con un fulmine più di impatto, aggiungi un punto di interesse per far si che il fulmine sia più interessante. Cerca una posizione che ti offra sia un punto di osservazione elevato che un buon soggetto in primo piano. Prova a trovare una composizione che stia bene anche senza illuminazione. Questo ti permetterà di avere una foto più interessante.

Alex Powell – Pexels

Usa un treppiede per mantenere ferma la fotocamera durante le foto di tempeste

È molto probabile che ti trovi nel vento forte mentre fotografi i fulmini. Devi concentrarti sul mantenere ferma la fotocamera.

In caso di necessità, potresti essere in grado di utilizzare un muro per stabilizzare la videocamera. Oppure puoi bilanciare la fotocamera sopra la borsa della fotocamera .

Un robusto treppiede è la soluzione migliore poiché scatterai con tempi di esposizione fino a 30 secondi. Consiglio di utilizzare un pulsante di scatto remoto o uno scatto con cavo. Con questi, non avrai bisogno di toccare la fotocamera mentre stai fotografando un fulmine.

Le aree piane con una buona visibilità sono ottime per la fotografia di fulmini.

Usa un intervallometro per garantire immagini di fulmini di alta qualità

Quando si fotografano i fulmini, vogliamo che la nostra fotocamera rimanga il più ferma possibile. A volte, anche premendo il pulsante di scatto potrebbe interferire con la stabilità della nostra fotocamera e creare una foto sfocata.

L’utilizzo di un intervallometro per fotografare i fulmini può aumentare la qualità della foto e semplificare il servizio fotografico.

Ecco alcuni vantaggi dell’utilizzo di un intervallometro quando si fotografano i fulmini:

Immagini più nitide : l’utilizzo di un intervallometro può aumentare le possibilità di ottenere una buona foto fulminea, poiché consente di scattare senza toccare la fotocamera. Una volta messa a fuoco, non è necessario premere nuovamente il pulsante di scatto, il che potrebbe causare vibrazioni della fotocamera e ridurre la qualità dell’immagine.

Puoi scattare una serie di foto per un periodo di tempo – Un intervallometro può anche aiutare a scattare una serie di foto per diversi minuti. Questo è un enorme vantaggio in quanto non sappiamo esattamente quando apparirà il fulmine. In altre parole, l’uso di un intervallometro aumenterà le tue possibilità di catturare il fulmine.

Proteggi la tua attrezzatura per evitare danni causati dall’acqua

Quando si fotografano i fulmini, è molto probabile che si scatti sotto la pioggia. Anche una piccola quantità d’acqua può danneggiare l’attrezzatura. Se l’acqua entra nell’obiettivo, potrebbe distorcere la tua foto e rovinare l’intera ripresa, per non parlare dei danni economici.

Se possibile, utilizza un filtro per obiettivo per proteggere l’obiettivo. Per la fotocamera, se non si dispone di una custodia antipioggia, è possibile utilizzare altri mezzi di fortuna, ma il mio consiglio è quello di proteggere l’attrezzatura. Questi sono progettati per mantenere la tua attrezzatura asciutta. Se non hai tempo per prepararti al maltempo puoi sempre andare a prendere un sacchetto di plastica o anche una cuffia da doccia o una banalissima busta della spesa.

Assicurati di portare con te un panno in microfibra in modo da poter pulire la fotocamera se necessario. Sii cauto e tieni il resto della tua attrezzatura in una custodia impermeabile.

I punti sfocati su questa immagine sono causati dalla pioggia sull’obiettivo

Come catturare il momento perfetto quando un fulmine colpisce

In generale, ci sono due approcci che puoi adottare quando fotografi i fulmini. Uno usa una lunga esposizione , l’altro un trigger per fulmini specializzato.

Il primo richiede più pazienza. Devi sperare che un fulmine colpisca mentre tieni la persiana aperta. Il secondo, più costoso, è un gadget che dice alla fotocamera di scattare una foto quando rileva un fulmine.

In entrambi i casi, assicurati di avere la fotocamera su un treppiede , spazio sufficiente sulla scheda di memoria e una batteria aggiuntiva (il freddo fa diminuire la durata della batteria).

Configurazione della videocamera

La configurazione iniziale per entrambi gli approcci è la stessa.

Per prima cosa, devi stabilire che sta arrivando una tempesta. Quindi, scegli la tua posizione, installa la fotocamera su un treppiede e pensa alla tua composizione .

Assicurati di avere una lunghezza focale appropriata per catturare il fulmine. Con tempeste molto lontane, una lunghezza focale maggiore è miglioreCon l’avvicinarsi della tempesta, un obiettivo grandangolare catturerà meglio l’intera scena.

Prova a includere gran parte del cielo nell’inquadratura. Altrimenti non catturerai fulmini. Assicurati che ci siano fulmini all’interno della cornice. Altrimenti, dovrai ricomporre la tua foto.

Metti a fuoco la tua foto utilizzando la messa a fuoco manuale della fotocamera. Il modo migliore per mettere a fuoco un fulmine è utilizzare l’impostazione live view della fotocamera e scegliere un punto a metà terreno. Ingrandire questa parte e mettere a fuoco la fotocamera per garantire la nitidezza. Una volta messo a fuoco, mantieni attiva la messa a fuoco manuale della fotocamera per assicurarti di mantenere la messa a fuoco.

Imposta il bilanciamento del bianco della fotocamera su “automatico”. Se vuoi dare alla tua foto una “dominante blu”, ti suggerisco di passare a un bilanciamento del bianco “più freddo”. Questo di solito va bene con la scena che ha solitamente l’icona del fulmine.

Scatta una foto o alcuni scatti di prova della scena di fronte a te a f/8. In alcuni casi, il fulmine ti lascerà con una foto sottoesposta. Ma questa foto che hai scattato ora ti consentirà di fonderla con la foto del fulmine ed avere un’esposizione corretta per tutto.

L’approccio della lunga esposizione

L’obiettivo di questo approccio consiste nel catturare un fulmine durante le lunghe esposizioni.

Modifica le impostazioni della fotocamera per sottoesporre la scena a -1 EV. Potrebbe essere necessario abbassarlo se i fulmini sono nelle vicinanze. Ti consiglio di impostare la velocità dell’otturatore su almeno 5 secondi.

Se sei vicino alla tempesta, non avrai bisogno di un’esposizione di più di 15 secondi. Se la tempesta è ancora lontana, puoi iniziare con 30 secondi o provare il metodo della lampadina.

Imposta l’apertura e l’ISO di conseguenza. Inizierei con un diaframma compreso tra f/5.6 e f/8 e ISO 100. Naturalmente, questo dipenderà dal tempo di posa che deciderai di impostare.

Prova a scattare qualche foto non appena vedi il primo fulmine. Quindi, cambia l’ISO a seconda dell’esposizione. Se fotografi durante il giorno potresti dover utilizzare un forte filtro a densità neutra. Questo filtro blocca parte della luce che entra nella fotocamera e aiuta a fare esposizioni più lunghe.

Utilizzare un pulsante di scatto esterno o un cavo di scatto. Mantieni l’otturatore bloccato in modo che la fotocamera continui a scattare foto. Con questo, sarai in grado di scattare una serie di foto per diversi minuti. Inoltre, le tue possibilità di catturare un fulmine aumenteranno.

Continua a scattare foto finché non riesci a catturare i fulmini. Scattare foto in questo modo, soprattutto perché userai il formato RAW, consumerà rapidamente spazio sulla scheda di memoria . Assicurati di avere una scheda di memoria di grandi dimensioni ed anche altre schede di riserva, in quanto una scheda potrebbe decidere di non funzionare più oppure potresti banalmente esaurire lo spazio a tua disposizione.

Foto di Nick Kwan da Pexels

L’uso dei trigger

Il secondo metodo per i fulmini in fotografia è utilizzare un trigger specializzato. Funziona rilevando un grande cambiamento nei livelli di luce che attiverà un’esposizione.

Con questo metodo, non dovrai lasciare l’otturatore aperto per secoli. Una volta impostato il trigger del fulmine, saprà il momento esatto in cui scattare la foto.

Questo trigger istantaneo è un netto miglioramento della tecnica a lunga esposizione. Ecco perché:

Un solo fotogramma: non è più necessario scattare molte foto nella speranza di ottenere l’unico fotogramma che include un fulmine. Ciò consente di risparmiare spazio sulla scheda di memoria. E impedisce alla tua fotocamera di deteriorarsi a furia di scattare molte foto.

Migliore definizione: con un trigger, hai maggiori possibilità di catturare gli elementi dettagliati del fulmine. Inoltre, sarai in grado di utilizzare un’apertura maggiore poiché non hai più bisogno di una lunga esposizione.

Facile da usare: i trigger per fulmini funzionano bene sia per i principianti che per i professionisti. Sono facili da usare e alcuni di essi possono essere collegati a uno smartphone ed essere controllati in modalità wireless.

Ci sono molti sistemi di trigger sul mercato tra cui scegliere. Alcuni dei migliori sono il Pluto e i Nero. Puoi utilizzare questi trigger per altre forme di fotografia, non solo per i fulmini, ad esempio fotografare le gocce.

Diamo un’occhiata a come fotografare un fulmine usando un trigger.

  1. Configura la fotocamera.
  2. La velocità dell’otturatore della tua fotocamera dovrebbe essere impostata per esporre a circa 1/15 di secondo. Usa l’apertura per ottenere il livello di esposizione corretto per la scena che stai fotografando. Durante il giorno puoi avere la tua fotocamera in modalità priorità otturatore. Di notte , è meglio avere la fotocamera in modalità completamente manuale .
  3. Attacca il trigger alla fotocamera. Regola la sensibilità del sensore in base alle tue condizioni attuali. Spesso dovrai fare alcuni tentativi ed errori prima di trovare la miglior esposizione possibile.
  4. Ora, aspetta e consenti alla fotocamera di scattare le esposizioni mentre passa il temporale.
Ottenere una posizione elevata non è sempre possibile. 
Finché puoi vedere il cielo, hai ancora una possibile foto.

Conclusione

Ora sai tutto sulla fotografia dei fulmini. È ora di mettere in pratica quella conoscenza.

La prossima volta che sta arrivando una tempesta, prendi la fotocamera e il treppiede e trova il punto perfetto. Avrai bisogno di pratica e pazienza per ottenere il miglior risultato, ma è molto gratificante quando lo fai bene.

Ricordati di stare al sicuro. Scattare i fulmini è divertente e i risultati possono essere ottimi, ma la tua sicurezza è la cosa più importante.

Come sempre, condividi i tuoi pensieri e le foto che hai nella sezione commenti!

[Nota: Corsofotografico è supportato dai lettori. I collegamenti ai prodotti su Corsofotografico sono collegamenti in affiliazione. Se usi uno di questi link e compri qualcosa, guadagniamo un po’ di soldi e ci permette di andare avanti nella produzione di contenuti.
Se vuoi eliminare i banner pubblicitari nel sito ed accedere ai contenuti in anteprima non devi fare altro che diventare un sostenitore su Patreon, ti stai domandando quanto costa? Una colazione al mese. Oppure se devi fare acquisti su amazon ti basta cliccare qui.
Hai bisogno di maggiori informazioni?]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In questo articolo parliamo di

Categorie
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Ti piaccono i contenuti che creo?
Vorresti ancora più contenuti?
Vorresti accedere in anticipo ai nuovi contenuti?
Diventa il mio mecenate

Scarica la guida e migliora da subito i tuoi scatti