fbpx

Il corso di fotografia online gratis più completo del web

Fotografare a pellicola o in digitale: come decidere?

Come per tutto il resto, c’è uno strumento giusto per ogni lavoro. Per un fotografo, la decisione tra pellicola e digitale a volte è semplice, a volte meno. 

Come potrai vedere nelle gallerie dedicati ai grandi maestri della fotografia, si possono ottenere ottimi risultati praticamente con qualsiasi mezzo a disposizione.

Per iniziare, ci sono quei fotografi che scattano solo in digitale e poi ci sono quelli che, al contrario, scattano solo su pellicola. Personalmente, preferisco utilizzare entrambi gli approcci a seconda del giorno, del tempo, dell’occasione, del bisogno o di qualsiasi combinazione di questi. Amo tantissimo scattare con le fuji instax, ma tornare nella sfera della fotografia digitale è per me inevitabile. Detto questo, tuttavia, trovo che ci siano momenti in cui è meglio utilizzare il digitale e tempi in cui è meglio utilizzare la pellicola. Ecco alcune cose da considerare per aiutarti a decidere quale usare. Inoltre, vorrei dire che non c’è un tempo definito per un mezzo rispetto all’altro. Anche per me, quando la scelta di una fotocamera digitale è fissa e la scelta di una fotocamera a pellicola è limitata, a volte faccio fatica a decidere quale sia la migliore.

Quando è importante

In generale, sono convinto che quando si tratta di fotografie che avranno importanza per gli anni a venire, preferisco la pellicola. Ti stai domandando perché? Perché c’è qualcosa di tattile nell’esperienza di scattare a pellicola e tenere in mano i negativi (o diapositive) dopo che sono stati elaborati. Cioè, puoi tenere qualcosa tra le mani che ti fa sentire come se avessi creato un momento fisso nel tempo che può essere trattenuto per anni e anni a venire. Onestamente è una delle cose più belle dello scatto con pellicola, ed è qualcosa che il digitale semplicemente non può replicare. In quanto tali, quelle foto dei tuoi cari e dei momenti nel tempo che non vorresti mai dimenticare saranno davvero cementate nel tempo. Quindi, se quello che stai scattando è veramente importante, perché dovresti cercare qualcos’altro?

Poi c’è l’altra faccia della medaglia, ok il valore sentimentale, ma magari siamo più preoccupati per il risultato garantito e ci sentiamo più al sicuro con il digitale anziché con pellicola. Per coloro che scattano con pellicola, c’è sempre la possibilità che qualcosa vada a male e che non riuscirai ad ottenere lo scatto che avevi in mente o la tua fotografia sarà danneggiata. Penso che lo stesso rischio esista con la fotografia digitale…ad esempio se la scheda di memoria si guasta (mi è successo solo una volta, ma è successo a me…per cui…in ogni caso in caso di problemi è possibile fare delle prove di recupero con software appositi) ma è decisamente molto meno probabile di una fotografia su pellicola che non funziona come previsto. 

Ti stai domandando le cause? Possono esserci perdite di luce apparentemente casuali e guasti meccanici possono provocare la sovrapposizione di fotogrammi o fotogrammi sovra / sottoesposti che non possono essere compensati, e c’è anche la possibilità che il film venga incasinato durante l’elaborazione. Quindi, se ti è mai capitato qualcosa di simile prima e ci sei rimasto male o se sei avverso al rischio, probabilmente faresti di tutto per ridurre al minimo il rischio che una fotografia venga persa e potresti voler scattare in digitale. 

Come estensione al secondo punto, se sei un fotografo professionista che ha un contratto e ha bisogno di fornire un determinato numero di scatti, sospetto che scattare con la pellicola sarebbe un’idea da scartare. In effetti, il tuo reddito e la tua reputazione professionale contano quanto qualsiasi altra cosa in questo mondo, quindi se stai fornendo un certo tipo di prodotto o servizio, il digitale è più o meno l’unica opzione e non c’è niente di sbagliato in questo. Se sei un fotografo famoso per i tuoi scatti a pellicola invece, scattare totalmente a pellicola potrebbe darti un bel vantaggio rispetto alla concorrenza, tuttavia, sappi che ci vogliono alcuni tipi di clienti che siano in sintonia con le tue idee o ancora di più devi cercare un cliente che vuole davvero gli scatti a pellicola.

Quando “non importa”

Quante volte qualcuno esce e fotografa cose che “non contano”? Penserai che succeda di rado vero? In realtà non posso fare a meno di pensare che succeda molto più spesso di quanto non lo sia. Anche per quanto mi riguarda, quando scatto a pellicola, mi chiedo se le fotografie che ho scattato fossero effettivamente abbastanza importanti da valere la pellicola stessa o il prezzo che costa per elaborarle, e vorrei poter dire più spesso di quanto non immagini che i telai e le cornici usate ne sono valse la pena.

Chiaramente, come ogni altro fotografo che abbia mai incontrato, a volte scattiamo fotografie per il gusto di scattare fotografie, a quel punto, se è quello che stai facendo, si potrebbe pensare che dovresti farlo sulla tua fotocamera digitale in modo da non pagare per la pellicola o l’elaborazione.

Eppure suggerirei di chiederti se in qualsiasi momento valuteresti il ​​tuo lavoro sulla base delle capacità tecniche. 

Se è così, che tu scatti su pellicola o in digitale farebbe davvero la differenza? Se c’è un’abilità tecnica che stai cercando di migliorare, molto probabilmente, c’è uno strumento giusto per quel lavoro. In quanto tale, valuterei quale fotocamera utilizzare in base a quello che stavo cercando di ottenere. Oltre a ciò, se stai seriamente uscendo solo per scattare fotografie senza alcuna intenzione, allora tutti i mezzi vanno bene.

Ricorda che ci sono fotografi dell’agenzia Magnum (una delle agenzia fotografiche più importante del mondo) che scattano in scenari di guerra usando solo un iphone.

Fotocamere multiple significa confusione

Cosa succede quando hai più pellicole o più fotocamere digitali e non riesci a decidere quale portare fuori? Questo problema si presenta sicuramente ai fotografi cinematografici, in particolare ai fotografi cinematografici che possiedono fotocamere in più formati. Quindi, come decidi tra 35 mm o 645 o 67 o 4×5? Penso che sia decisamente una questione di intenzioneSe è solo per fare pratica, la fotocamera con cui hai più bisogno di esercitarti è quella che dovresti usare. Se hai deciso di scattare a pellicola solo perché è quello di cui si sta parlando in quel momento o non puoi decidere quale formato scegliere, potrebbe complicarti la vita in quanto quasi sicuramente non otterrai quello che avevi in mente. Personalmente, userei qualunque sia il formato più grande che non sembra eccessivo. 

Quali sono i tuoi pensieri? Scatti sia in digitale che su pellicola? In tal caso, hai un approccio per decidere quale scegliere per un determinato servizio?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In questo articolo parliamo di

Categorie
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Ti piaccono i contenuti che creo?
Vorresti ancora più contenuti?
Vorresti accedere in anticipo ai nuovi contenuti?
Diventa il mio mecenate

Scarica la guida e migliora da subito i tuoi scatti