Il corso di fotografia online gratis più completo del web

Inizia a usare la teoria della composizione nella tua fotografia anziché le regole di composizione

Ti piaccono i contenuti che creo?
Vorresti ancora più contenuti?
Vorresti accedere in anticipo ai nuovi contenuti?
Diventa il mio mecenate

Become a Patron!

Tutti noi conosciamo abbastanza bene la regola dei terzi, la sezione aurea e forse la spirale di Fibonacci. Grossomodo sappiamo come usare questi strumenti di composizione in fotografia, e abbiamo tutti sentito parlare di infrangere queste regole di composizione.

Ma forse dovresti usare invece la teoria della composizione.

“Rompere con le regole di composizione.”

Quanti di noi hanno sentito questa affermazione? Tanti vero?

Abbiamo anche sentito come dobbiamo prima imparare le regole prima di infrangerle.

Ma quindi, quali sono queste regole? Me lo son sempre chiesto, per cui innanzi tutto diamo uno sguardo più da vicino prima di immergerci nella teoria della composizione.

Regole di composizione note

Forse la regola dei terzi è una delle regole più conosciute. È quello in cui l’immagine è divisa per tre sia in direzione orizzontale che verticale. Ci fornisce linee a 1/3 e 2/3 dell’immagine e quattro punti di interesse dove le linee si incrociano.

regola dei terzi

Scegliendo lo strumento di ritaglio in Lightroom, hai la possibilità di mostrare diverse griglie. Cambia con la lettera “o” e “shift-o”. In questo esempio vediamo la regola dei terzi.

La sezione aurea assomiglia un po ‘alla regola dei terzi. L’immagine è anche divisa in tre parti, sia in direzione orizzontale che verticale. La posizione delle linee è diversa dalla regola dei terzi, ora basata su un approccio matematico. La spirale di Fibonacci è anche una bella regola di composizione, basata sulla sezione aurea. È una forma a spirale che può essere trovata anche in natura.

Ci sono più regole di composizione. Ma è un peccato che molti fotografi ritengano che la regola dei terzi sia l’unica importante. È comprensibile, la regola dei terzi è abbastanza semplice da usare. Forse è troppo semplice per alcuni. Questo è il motivo per cui alcuni fotografi continuano a predicare come questa regola debba essere ignorata o addirittura infranta per una composizione di successo.

spirale di fibonacci

Questa composizione si adatta alla Spirale di Fibonacci, e quindi anche alla sezione aurea, poiché entrambi sono simili.

Teoria della composizione invece delle regole di composizione

Come tutti sanno, la composizione è qualcosa che esiste da un po ‘di tempo ormai. Prima che la fotografia fosse inventata, famosi pittori usavano tecniche di composizione e regole per i loro dipinti e capolavori.

Anche se è quello che pensavo. Le regole di composizione sono vecchie, ma non così vecchie.

La prima volta che le regole di composizione furono usate nell’arte fu alla fine del XIX secolo. Prima di allora era solo un modo matematico di descrivere la natura, di un tentativo di farlo.

Invece delle regole di composizione, potrebbe essere più interessante esaminare la teoria della composizione.

La teoria della composizione è la teoria per descrivere come gli elementi di un’opera d’arte o di una foto possono essere disposti e distribuiti sul fotogramma. Dopo tutto, la composizione non è altro che un modo per creare ordine in un sistema caotico.

In altre parole, noi fotografi dobbiamo trovare un modo per mostrare in modo ordinato tutti gli elementi delle nostre foto. Per questo ci sono nove forme di composizione di base che ci consentono di portare ordine nel caos. Questa è la teoria della composizione.

1. Composizione simmetrica

composizione simmetrica

Una semplice composizione simmetrica di base. Ma può essere più complesso quando vengono introdotti più elementi. Funziona bene fintanto che questi elementi si trovano in modo simmetrico vicino all’asse verticale

Quando gli elementi in un’immagine sono distribuiti in un ordine simmetrico. C’è un asse verticale che divide l’immagine e attirerà tutta l’attenzione. Per una composizione simmetrica il soggetto dell’immagine deve essere posizionato su questo asse.

Questo può essere l’albero come nell’esempio, ma accanto all’albero possono essere posizionati molti altri elementi, purché si tratti di una distribuzione simmetrica. Si potrebbe dire che questa è una composizione centrale, anche se devi ricordare a te stesso che non tutte le composizioni simmetriche saranno centrali. Dopo tutto, l’asse di divisione può anche essere posizionato fuori centro.

2. Composizione centrale

composizione centrale

Una composizione centrale, dove il soggetto è posizionato dove l’asse si incrocia e le linee nell’immagine guidano lo sguardo verso il soggetto.

Quando il soggetto è posizionato al centro, possiamo avere una composizione centrale. Ci sono due assi nell’immagine, che la dividono in una distribuzione uguale. Il punto di attenzione sarà all’incrocio di questi due assi. Per rendere la composizione il più forte possibile, tutti gli elementi dell’immagine guideranno l’attenzione al centro dove gli assi si incrociano. L’esempio mostra come questo può funzionare in un’immagine.

3. Composizione asimmetrica

composizione asimmetrica

Una bella composizione asimmetrica. La panchina è posizionata al rapporto aureo e le linee indicano come l’occhio è condotto verso quella panchina

Quando l’asse verticale è posizionato fuori centro, avremo una composizione asimmetrica. Il soggetto verrà posizionato su questo asse, che è il punto di interesse. In molte occasioni l’asse sarà posizionato da una proporzione logica, che è la sezione aurea. Gli elementi nell’immagine guideranno l’occhio verso il soggetto sull’asse. Nell’esempio il percorso e la luce ti guideranno verso la panchina.

4. Composizione a L

composizione a elle

Una composizione a L è forse la più comune, in cui gli elementi dell’immagine si trovano vicino ai due assi. Questi sono spesso disposti secondo la sezione aurea.

Quando un asse dell’immagine orizzontale e uno verticale sono posizionati fuori centro, possiamo riconoscere una forma a L. Questa è la composizione L. Gli elementi dell’immagine si trovano su questi due assi. L’asse verrà posizionato in un rapporto logico e, come avrai intuito, questo sarà spesso il rapporto aureo. Per i tempi moderni questo rapporto può anche essere la regola dei terzi, come nell’esempio. L’albero si trova nell’orientamento verticale e le foglie illuminate dalla luce solare sull’asse orizzontale.

5. Composizione geometrica

composizione a elle

Una composizione geometrica è venuta fuori disponendo questi album di nozze per uso promozionale.

Quando non ci sono assi importanti nell’immagine, non ci sarà un chiaro punto di interesse. Per cui tali assi possono coincidere con gli elementi dell’immagine, conferendole un carattere geometrico.
La composizione geometrica è una distribuzione dell’area senza un chiaro punto di interesse.

6. Composizione diagonale

composizione diagonale ascendente

Una composizione diagonale crescente. L’occhio è guidato attraverso l’immagine dagli elementi che si trovano sulla linea diagonale

composizione diagonale cadente

Per coloro che leggono da sinistra a destra, questa linea andrà dal centro verso il bordo. È una composizione diagonale cadente.

Ordinando gli elementi in un asse diagonale attraverso l’immagine, abbiamo una composizione diagonale. Spesso queste linee introducono una sensazione di movimento, che rende la composizione molto dinamica. La linea guiderà l’occhio attraverso l’immagine.

Distinguiamo una linea ascendente e una linea discendente. Questa distinzione dipende dalla direzione in cui guardiamo e leggiamo. Per coloro che guardano e leggono da sinistra a destra, una linea ascendente inizierà in basso a sinistra e finirà in alto a destra. Questa potrebbe essere una linea discendente per le persone che guardano e leggono da destra a sinistra.

7. Composizione del triangolo

composizione triangolare stabile

La composizione triangolare stabile avrà elementi distribuiti in modo simmetrico in una forma triangolare attorno ad un asse verticale.

composizione triangolare dinamica

Quando gli elementi non sono distribuiti in maniera simmetrica attorno a un asse verticale, abbiamo una composizione triangolare dinamica. Questo conferisce un senso di movimento alla fotografia.

Gli elementi di un’immagine possono anche essere disposti in un triangolo attorno a un asse verticale dell’immagine. Questa è chiamata composizione del triangolo. È anche possibile posizionare il triangolo capovolto.

C’è una forma stabile e una forma dinamica. Con la composizione triangolare stabile c’è una disposizione simmetrica degli elementi. Questa è anche chiamata la composizione piramidale. La composizione dinamica del triangolo ha invece una disposizione asimmetrica degli elementi, mentre l’attenzione rimane sull’asse dell’immagine. Questo darà un senso di movimento, rendendolo più dinamico.

8. Composizione del movimento

composizione del movimento

Quando non ci sono linee chiare nell’immagine e gli elementi sono distribuiti in modo caotico, si parla di composizione in movimento.

Quando le linee e gli elementi dell’immagine sono disposti in un ordine più caotico, darà un’illusione di movimento. Ma senza alcun movimento reale nell’immagine. L’occhio continua a chiedersi attraverso l’immagine e non è guidato verso un luogo speciale.

9. Composizione di campo (composizione all-over)

composizione di campo o all over

Una composizione di campo avrà elementi distribuiti sull’immagine in modo ordinato.

Con la composizione del campo gli elementi sono disposti in un ordine casuale. Dà l’illusione di qualcosa di infinito. Gli elementi sembrano continuare oltre il confine dell’immagine. Questa è anche chiamata composizione all-over e non ha un vero punto di interesse.

Risorse sulla composizione fotografica

Come utilizzare queste nove forme di composizione di base

Se osservi attentamente queste nove forme di composizione di base, potrai osservare che si tratta solo di disporre gli elementi in una foto. Quale composizione funzioni meglio dipende dal soggetto che vuoi fotografare. Spesso il soggetto chiederà una di queste regole. Ma potresti anche provare a ignorare l’ovvia forma della composizione e sceglierne una diversa.

nuove forme di composizione di base

Prova a vedere la tua immagine come una raccolta di elementi e, se possibile, disconnetti le tue emozioni. Quale forma di composizione di base si adatta a questa immagine?

Penso che sia importante disconnettere le emozioni quando analizziamo una foto con occhio critico. Ogni volta che scattiamo una foto, siamo emotivamente coinvolti. Troviamo il paesaggio fantastico, il tramonto mozzafiato. Il modello o la modella che stai fotografando può essere fantastico e la luce magica. Queste emozioni possono accecarci e farci dimenticare una buona composizione o disposizione degli elementi nell’immagine. Se riesci a disconnettere queste emozioni, sarai in grado di guardare l’immagine in modo più obiettivo.

Spero che tu possa beneficiare di queste nove forme di composizione di base. Potrebbe aiutarti a vedere oltre l’ovvia regola dei terzi o altre regole che potresti voler usare. Per favore dimmi la tua opinione sull’argomento della composizione e su come usi la tua regola di composizione preferita. Mi piacerebbe leggerlo nei commenti e penso che potrebbe essere molto istruttivo per chiunque leggerà questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indice dei contenuti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Ti piaccono i contenuti che creo?
Vorresti ancora più contenuti?
Vorresti accedere in anticipo ai nuovi contenuti?
Diventa il mio mecenate

Become a Patron!
Scarica la guida e migliora da subito i tuoi scatti