Cos’è il ritmo nella fotografia? (E come usarlo davvero!)

Il ritmo è qualcosa che si trova in tutte le arti creative. Ad esempio tocchiamo le dita dei piedi e schiocchiamo le dita al ritmo di musica. Troviamo il ritmo nella poesia e nelle storie. C’è anche un ritmo per raccontare una barzelletta.

Ed esiste il ritmo anche nella fotografia. C’è un ritmo visivo che dà vita alle fotografie. La fotografia ritmica riguarda la narrazione visiva e la costruzione della composizione. È il cuore pulsante delle immagini.

© Nilotpal Kalita

Cos’è il ritmo nella fotografia?

Proprio come il ritmo nella musica, il ritmo nella fotografia conferisce struttura e stabilità alle immagini. Il ritmo può mantenere lo sguardo degli spettatori a un ritmo costante. Oppure può accelerare mentre i tuoi occhi si spostano sull’immagine.

La fotografia ritmica ha elementi che si ripetono o echeggiano in tutta l’immagine. Potrebbe essere una serie di forme che si ripetono per creare un motivo. Oppure potresti avere più soggetti che appaiono in punti diversi dell’inquadratura.

Portare il ritmo nella fotografia può aiutarti a prendere decisioni consapevoli quando si tratta della tua composizione . Puoi pensare a come vuoi che le tue fotografie scorrano o vengano percepite. E puoi aggiungere elementi che punteggiano le tue immagini, come un batterista che aggiunge uno svolazzo di colpi di piatti.

Il ritmo nella fotografia non si limita a una nicchia particolare. Troverai ritmo nella fotografia streetnell’architettura e nel fotogiornalismo . Anche il ritratto e il paesaggio sono esempi di fotografia ritmica.

Ti guiderò attraverso alcuni dei ritmi e dei groove della fotografia ritmica in modo da poter aggiungere ritmo alla tua fotografia.

© Leon Efraim

Ritmo regolare

La struttura ritmica più facile da identificare in fotografia è il ritmo regolare. Una fotografia con questo tipo di ritmo presenterà molti elementi identici che si ripetono. Si ripetono a intervalli regolari, dandoti un ritmo costante e standard.

Gli elementi possono essere forme geometriche o cerchi concentrici. Oppure possono essere esseri umani o animali situati in file o diagonali.

Gli elementi siffatti danno struttura alla composizione. Le linee e le forme create dagli elementi ritmici guidano lo sguardo in una certa direzione. E possono concentrare la tua attenzione su un’area specifica dell’immagine.

Nell’immagine architettonica sottostante, il ritmo è creato dalle forme ripetute. Sono identici nella forma e sono equidistanti. Questo crea un ritmo visivo costante.

Il fatto che la forma si ripeta così tante volte manda l’occhio in direzioni diverse e dà alla foto un ritmo veloce.

© Roma Kaiuk

Ritmo casuale

Un ritmo casuale in fotografia è meno strutturato. Abbiamo ancora elementi che si ripetono. Ma compaiono a intervalli irregolari. Non giacciono in linea retta né si conformano a una struttura rigida.

Un’immagine con elementi posizionati casualmente può ancora avere un ritmo costante. La loro posizione potrebbe non essere uniforme. Ma possono creare un ritmo che accompagna lo spettatore attraverso l’immagine.

L’immagine delle mucche sopra è un esempio di ritmo casuale. Le mucche stanno irregolarmente nel campo. Non c’è forma per la loro posizione. Ma c’è una ripetizione di forma che attira lo sguardo verso l’orizzonte.

Nella foto qui sotto, abbiamo un certo numero di mongolfiere. Come le mucche, sono distribuite casualmente sull’immagine. Abbiamo forme simili che riecheggiano attraverso la parte anteriore e posteriore dell’immagine. Ogni palloncino è un battito di un ritmo casuale.

© C. Valdez

Ritmo alternato

Il ritmo alternato nella fotografia è dove l’immagine ha due ritmi diversi. Possono lavorare insieme, fornendo strutture che si rispecchiano a vicenda. Oppure possono lavorare l’uno contro l’altro.

Ritmi alternati possono portare armonia o discordia alle tue immagini. Gli elementi ripetitivi di un ritmo possono dirigere i nostri occhi in una direzione. Quindi il secondo può intersecare o reindirizzare. I loro battiti possono corrispondere. Oppure possono contrastare e scontrarsi.

L’immagine qui sotto è un perfetto esempio di scontro tra ritmi alternativi. Abbiamo una serie di cerchi che attirano lo sguardo verso l’interno, verso il centro. Ma le ombre creano uno schema di linee rette diagonali che tagliano ogni cerchio. Queste linee costringono i nostri occhi in una direzione diversa.

© Chi Hung Wong

Ritmo progressivo

Un ritmo progressivo nella fotografia è al di sopra di schemi che avanzano nella foto. Sono battiti ripetuti che formano una progressione nella foto.

Questi possono essere ritmi regolari ma con un cambio di prospettiva . Il cambio di angolazione può aiutare a guidare lo sguardo dello spettatore verso il soggetto. Oppure la struttura progressiva può essere il soggetto.

Un ritmo progressivo nella fotografia ha una direzione chiara. Il ritmo visivo crea linee diagonali che attraversano l’immagine, attirando lo sguardo.

Possiamo vederlo nella scena qui sotto. Abbiamo una fila di mietitrici al lavoro. Sono tutte piegate in due, lavorando in fila. Il ritmo che questo crea attira la nostra attenzione lungo la linea. Quando osserviamo la persona più vicina, la nostra reazione naturale è quella di continuare lungo la progressione.

© Deepak Kumar

Ritmo ondulato

L’ondulazione è un altro ritmo visivo che troviamo nella fotografia. Questo ritmo nella fotografia riguarda le forme morbide che scorrono attraverso le immagini.

Il ritmo visivo ondulato è comune nella  composizione del paesaggio . Vediamo spesso dolci colline che ondeggiano dal primo piano allo sfondo. È un ritmo visivo morbido che crea immagini con una sensazione gentile e armoniosa.

Nel paesaggio sottostante, vediamo il ritmo ondulato delle colline innevate. Ogni tumulo bianco ci conduce a un altro. Non ci sono interruzioni brusche. Arriviamo dolcemente ad ogni battito del ritmo.

© Ricardo Gomez Angel

Ritmo spezzato

Quando si tratta di ritmo in fotografia, rompere un ritmo costante può avere un grande impatto. La ripetizione di uno schema può farci cullare nello stupore. Ma quando quel ritmo è rotto, ci dà uno shock visivo.

Per la composizione fotografica, rompere un ritmo costante può aggiungere enfasi. E può creare punti di interesse nelle tue immagini. Rompere un ritmo può persino evidenziare il ritmo nella fotografia.

L’esempio seguente mostra due trattori che spezzano il ritmo dei filari di grano. Abbiamo due modelli su entrambi i lati, ciascuno interrotto dai trattori. E, come i riempimenti di batteria, aggiungono nuove forme al ritmo visivo.

© Taylor Siebert

Conclusione

Non ci sono regole rigide nella fotografia ritmica. È un aspetto della fotografia che può rafforzare la tua composizione. Si tratta di cercare modelli che conducano o trovare forme che riecheggiano.

Allena il tuo occhio a cercare la ripetizione e la progressione. Trova ritmi visivi che battono e pulsano attraverso il tuo fotogramma . Puoi esplorare il ritmo nella fotografia di strada o di paesaggio . Puoi persino introdurre il ritmo nei ritratti.

Speriamo che questo articolo ti abbia ispirato a trovare ritmi visivi nella tua fotografia.

Vuoi di più? Prova il nostro corso di composizione intuitiva

Vuoi divertirti con la fotografia ovunque tu vada… usando anche solo il tuo smartphone?

Allora dovresti dare un occhio.

La fotografia, anche se sembra semplice, è davvero difficile da padroneggiare. Perché pochissimi fotografi sono disposti a condividere i loro segreti.

E senza la guida giusta, può essere quasi impossibile capire come vengono scattate alcune foto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Compila il modulo per ottenere le prime tre schede sulla composizione in omaggio
Condividi su

Composizione Intuitiva – Teoria e pratica

Impara a padroneggiare tutte le tecniche di composizione per ottenere scatti sempre ottimamente composti e foto sempre perfette

Alcune caratteristiche

  • formato PDF facilmente trasportabile

  • 50 schede per padroneggiare la composizione

  • BONUS: Manuale corso base di fotografia

  • accesso al gruppo riservato

  • supporto via forum e gruppo su telegram

Grazie alle 50 Schede di facile lettura che ti guideranno passo passo nel mondo della composizione otterrai scatti sempre perfetti, inoltre le schede sono fatte per essere stampate ed eventualmente plastificate o, ancora meglio potresti caricarle nel tuo smartphone in modo da averle sempre con te!