Still life: 5 consigli sull’illuminazione

Sapevi che l’illuminazione è l’elemento più importante nella fotografia di still life ?

È vero. L’illuminazione aggiunge atmosfera, fornisce contesto, aumenta l’interesse e aiuta a creare scatti dinamici, quindi se vuoi imparare a illuminare una scena still life o natura morta per dirla all’italiana, allora sei sulla buona strada per catturare immagini eccezionali.

In questo articolo condivido i miei cinque migliori consigli sull’illuminazione per splendide foto still life; quando avrai finito di leggere, sarai pronto per illuminare i tuoi scatti come un professionista (e otterrai sempre ottimi risultati!).

Entriamo subito nel vivo.

1. Utilizzare l’illuminazione direzionale

Le migliori foto still life tendono a presentare molte texture e se ne vuoi far risaltare la consistenza, allora la luce laterale è la strada da percorrere. In altre parole, posiziona la fonte di luce di lato in modo che una parte della scena still life sia illuminata in modo brillante mentre l’altra parte presenta ombre evidenti.

Still life: consigli sull'illuminazione
L’illuminazione laterale produce ombre pesanti.

Nota che è possibile creare un’illuminazione direzionale utilizzando le luci da studio (ad es. flash o flash) o con la luce naturale della finestra. Personalmente, preferisco l’illuminazione da studio, poiché offre un controllo molto maggiore sul risultato finale, ma l’illuminazione delle finestre può ancora funzionare (e molti fantastici fotografi di nature morte usano solo la luce della finestra).

Ora, la luce laterale comprende una serie di diversi angoli di illuminazione, quindi ti incoraggio a sperimentare finché non otterrai le immagini che cerchi. Se posizioni la tua fonte luminosa per colpire la scena da un angolo di 90 gradi, in altre parole, miri a una vera luce laterale, il risultato sarà scuro, lunatico e molto contrastato. (Come riferimento, l’immagine visualizzata sopra è stata scattata con un angolo di illuminazione vicino a 90 gradi.)

Ma se posizioni la configurazione dell’illuminazione in modo che colpisca la scena a 45 gradi, otterrai una combinazione di texture, tridimensionalità e dettagli, più simile a questa:

Still life: consigli sull'illuminazione

Nessuna delle due opzioni è migliore dell’altra; tutto dipende dai tuoi obiettivi!

2. Assicurati di utilizzare i modificatori

Sia che scatti con la luce della finestra o con quella artificiale, i pannelli sono un must assoluto.

I pannelli vanno collocati tra la sorgente luminosa e il soggetto e (generalmente) diffondono la luce per un effetto più soft.

Se stai usando la luce della finestra, prendi semplicemente del tessuto bianco, come un lenzuolo, e drappeggialo sull’intero vetro della finestra. (Se stai scattando in una giornata nuvolosa o il sole splende ad angolo obliquo, potresti non aver bisogno di un pannello, ma ti incoraggerei comunque ad averne uno a portata di mano per ogni evenienza.)

Se stai usando la luce artificiale, c’è una serie di modificatori tra cui scegliere, tra cui:

Still life: consigli sull'illuminazione
Gli Octabox sono un ottimo modo per ammorbidire la luce!

La mia raccomandazione? Inizia con un softbox di dimensioni decenti. Ti darà una buona combinazione di diffusione e controllo, così ti sarà facile ottenere gli effetti che desideri. Nel tempo, puoi ampliare la tua collezione di modificatori e testare altre opzioni, ma un singolo softbox può essere straordinariamente versatile e puoi sicuramente usarlo per ottenere risultati di livello professionale.

3. Non aver paura di aggiungere un riflettore (o una seconda luce)

Ogni configurazione di illuminazione nella fotografia still life dovrebbe iniziare con una singola fonte di luce. Posiziona la prima luce, fai uno scatto di prova e guarda cosa ne pensi.

Se ti piace il risultato, è fantastico e puoi continuare a lavorare sulla scena da lì.

Tuttavia, se ritieni che il lato oscuro della scena, ovvero la parte in ombra, sia un po’ troppo scuro, potresti prendere in considerazione l’utilizzo di un pannello riflettente o di una seconda luce (chiamata anche luce di riempimento ).

I pannelli riflettenti sono molto più facili da maneggiare (e anche più economici!), quindi sono un buon punto di partenza. Metti semplicemente un pannello riflettente di fronte alla fonte di luce principale, dall’altra parte della scena. Fai un altro scatto di prova; se desideri maggiori dettagli, avvicina il pannello ai tuoi oggetti. E se vuoi meno dettagli (cioè più ombre), allontana il pannello dagli oggetti. Fin qui tutto bene?

Still life: consigli sull'illuminazione
Se vuoi un effetto più morbido, un riflettore è uno strumento utile.

Nota che i pannelli riflettenti sono disponibili in diverse dimensioni e colori, quindi dovresti dedicare del tempo a sperimentare diverse opzioni quando possibile. Tuttavia, se non puoi permetterti più riflettori (o preferisci mantenere il tuo kit il più semplice e leggero possibile), ti consiglio di prendere un grande pannello riflettente bianco, che sarà utile in un’enorme varietà di situazioni.

Hai anche la possibilità di utilizzare un’altra luce, ovvero una luce di riempimento, al posto di un pannello riflettente. Le luci di riempimento offrono un maggiore controllo, ma sono anche più difficili da usare. Dovrai mettere a punto il livello di luminosità fino a ottenere il risultato desiderato, che può comportare molte regolazioni e scatti di prova.

E qualunque cosa tu faccia: assicurati che la potenza della luce di riempimento sia inferiore alla potenza della sorgente luminosa principale. Non vuoi creare ombre sull’altro lato della scena!

4. Presta attenzione allo sfondo

Le migliori foto di natura morta presentano uno sfondo che completa il soggetto principale. Questo potrebbe essere:

  • Un solido muro bianco
  • Una parete strutturata
  • Una tenda monocolore
Still life: consigli sull'illuminazione

Qualunque sia lo sfondo che scegli, assicurati che si aggiunga alla scena e non distragga. 

Includere uno sfondo che distrae è uno dei modi più semplici per rovinare uno scatto di natura morta!

Dovresti anche prestare molta attenzione al modo in cui la luce e lo sfondo interagiscono. Se usi uno sfondo in tessuto, fai attenzione alle increspature; queste diventeranno particolarmente evidenti se stai lavorando con una luce laterale pesante.

Può essere utile fare uno o due scatti di prova prima di iniziare. Se trovi che lo sfondo sembra un po’ troppo luminoso, considera di spostare la scena della natura morta e la luce di qualche metro in avanti e/o di spostare la luce più lateralmente. D’altra parte, se lo sfondo è sgradevolmente scuro, fai l’opposto: sposta l’impostazione verso lo sfondo e/o sposta la luce in modo che colpisca lo sfondo in modo più diretto.

Still life: consigli sull'illuminazione

5. Guarda le angolazioni della tua fotocamera

Il mio ultimo consiglio per l’illuminazione della natura morta è semplice:

Assicurati di scegliere le giuste angolazioni della telecamera per ottenere l’effetto desiderato.

Still life: consigli sull'illuminazione

Potrebbe non sembrare, ma la posizione della tua fotocamera può cambiare drasticamente lo scenario di illuminazione. Ad esempio, se si posiziona la fotocamera direttamente davanti alla scena ma poi si spegne la luce di lato, l’immagine finale sarà caratterizzata da una forte luce laterale. Tuttavia, se sposti la fotocamera in modo che sia di fronte alla fonte di luce, ti ritroverai con la retroilluminazione mentre se sposti la fotocamera in modo che sia accanto alla fonte di luce, finirai invece con la luce frontale diretta.

Still life: consigli sull'illuminazione
Questa immagine è stata illuminata da dietro la tazza e la brocca. Eppure l’elevata angolazione della telecamera ha trasformato la retroilluminazione in luce laterale .

Fai molta sperimentazione e, nel tempo, avrai un’idea degli effetti di diverse luci e angolazioni della fotocamera. Ti incoraggerei anche a provare nuove angolazioni nella speranza di ottenere composizioni creative; secondo la mia esperienza, le foto più interessanti danno una prospettiva unica a una scena ordinaria!

Suggerimenti per l’illuminazione still life: ultime parole

Ora che hai finito questo articolo, sai tutto sull’illuminazione delle tue scene di still life e sei pronto per catturare immagini straordinarie .

Quindi sperimenta con diversi angoli di illuminazione. Prova diversi sfondi. Esercitati con un riflettore e vedrai che presto sarai un maestro assoluto dello still life !

Quale di questi suggerimenti per l’illuminazione di nature morte prevedi di utilizzare per primo? Come illuminerai le tue scene? Condividi i tuoi pensieri nei commenti qui sotto!

One Response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Compila il modulo per ottenere le prime tre schede sulla composizione in omaggio
Condividi su

Composizione Intuitiva – Teoria e pratica

Impara a padroneggiare tutte le tecniche di composizione per ottenere scatti sempre ottimamente composti e foto sempre perfette

Alcune caratteristiche

  • formato PDF facilmente trasportabile

  • 50 schede per padroneggiare la composizione

  • BONUS: Manuale corso base di fotografia

  • accesso al gruppo riservato

  • supporto via forum e gruppo su telegram

Grazie alle 50 Schede di facile lettura che ti guideranno passo passo nel mondo della composizione otterrai scatti sempre perfetti, inoltre le schede sono fatte per essere stampate ed eventualmente plastificate o, ancora meglio potresti caricarle nel tuo smartphone in modo da averle sempre con te!