Lezione 22: Illuminazione frontale vs illuminazione laterale

Home » Lezione 22: Illuminazione frontale vs illuminazione laterale

Lezione 22: Illuminazione frontale vs illuminazione laterale

Tempo di lettura: 3 minuti
Lezione 22: Illuminazione frontale vs illuminazione laterale
5 (100%) 1 vote

Che la luce venga di lato o di fronte, in questa lezione imparerai come e quando sfruttare l’illuminazione frontale o laterale per ottenere magnifiche foto.

Ormai le lezioni del corso di fotografia si apprestano a diventare sempre più approfondite. Dopo aver fornito le basi con le prime lezioni e dato i primi rudimenti di composizione fotografica, siamo giunti ad approfondire uno dei fattori chiave in fotografia: la luce.

Con una luce molto diffusa, la posizione della sorgente luminosa, che spesso sarà il sole, ha poca importanza rispetto alla posizione del soggetto. Con una luce intensa, invece la direzione da cui il soggetto viene illuminato è fondamentale per la sua resa in fotografia. Anche l’altezza del sole sull’orizzonte gioca un ruolo importante.

Luce frontale

Quando il sole si trova dietro al fotografo e la luce cade direttamente sul soggetto, si dice che è illuminato “frontalmente”. questa è forse la condizione più comune in cui si scattano fotografie, e anche chi non ha molta familiarità con l’argomento ricorderà di essersi sentito dire che bisogna avere sempre il sole alle spalle prima di scattare.

La luce frontale ha sicuramente i suoi lati positivi. Con il sole alle nostre spalle, le ombre vengono proiettate in direzione opposta alla fotocamera e, a seconda del punto di vista, potrebbero essere fuori dall’inquadratura. In queste condizioni, senza ombre scure di cui doversi preoccupare, ottenere un’esposizione corretta sia per le aree chiare che per quelle scure è più semplice, visto il basso contrasto (o il basso intervallo dinamico).

I colori della fotografia tendono ad essere illuminati in modo più uniforme, quindi le sottili differenze di tono diventano più evidenti.

Lo svantaggio della luce frontale è che la mancanza di ombre minimizza la visibilità dei dettagli del soggetto e può ridurre la prospettiva dell’intera scena.

Per questi motivi le fotografie possono apparire abbastanza piatte e prive di profondità.

Per ottenere foto davvero efficaci con una luce frontale devi affidarti a colori interessanti e intensi e al contrasto di tono. Ricordati che anche le superfici a specchio rifletteranno quasi tutta la luce se illuminate frontalmente.

Infine tieni conto della tua ombra quando scatti con il sole alle spalle; a seconda dell’altezza del sole sull’orizzonte, questa potrebbe proiettarsi sorprendentemente lontano, entrando nell’inquadratura del tuo scatto rovinando una bella fotografia.

Alcuni fotografi, quando si trovano di fronte a questo problema, tentano di mascherare la propria ombra facendola sembrare meno umana e più naturale, simile a quella di un cespuglio o qualsiasi altra cosa, purché adatta alla scena.

Luce laterale

L’illuminazione è laterale quando il sole si trova sullo stesso lato per voi e per il soggetto. Mentre la luce frontale tende ad appiattire gli oggetti, quella laterale evidenzia le superfici ed il volume con le sue ombre marcate e potenzialmente lunghe, a seconda di quanto è basso il sole.

La luce laterale aggiunge anche tensione a una scena. Parti dell’inquadratura potrebbero essere ben illuminate con colori saturi, mentre altre saranno in ombra con colori tenui.

In condizione di luce laterale monto intensa, la scena potrebbe avere un contrasto così alto, con bianchi molto luminosi e o,bre scure, quasi nere (quindi con un intervallo dinamico molto alto) che il sensore della macchina fotografica potrebbe non riuscire a catturare tutti i dettagli dell’immagine. In queste situazioni devi decidere se esporre sulle ombre o sui bianchi. La decisione alla fine dipenderà dal soggetto e dalle sensazioni che vuoi evocare nell’osservatore. Per questi motivi è una buona idea realizzare vari scatti, in modo da essere sicuri di ottenere un’esposizione che funzioni bene.

Al fine di ottenere quante più informazioni possibili sullo scatto il mio consiglio è quello di utilizzare il formato RAW.

Luce frontale o luce laterale?

La luce frontale riduce i dettagli delle superfici, ma può far apparire i colori forti ancora più vividi.

La luce laterale esalta il volume delle forme, ma fai attenzione alle ombre che potrebbero distrarre.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
By |2017-03-08T20:43:55+00:0009 / 03 / 2017|Corso di Fotografia|2 Comments

About the Author:

Mi chiamo Giovanni D'Addabbo e mi occupo sia di informatica che di fotografia. Ho creato CorsoFotografico per condividere con chiunque tutte le conoscenze che nel corso del tempo ho maturato e che maturerò. Sono fermamente convinto che chiunque possa scattare ottime fotografie con qualsiasi mezzo conoscendo i concetti base della fotografia.

2 Comments

  1. […] il nostro viaggio all’interno delle varie tipologie di illuminazione e delle tecniche e consigli per imparare a sfruttarle ed ottenere così risultati sempre migliori […]

  2. […] precedente del nostro corso di fotografia, abbiamo visto che differenza c’è tra l’illuminazione frontale e quella laterale, inoltre abbiamo approfondito cosa intendiamo quando parliamo di qualità della luce . Oggi […]

Leave A Comment