fbpx

Il corso di fotografia online gratis più completo del web

Come usare il pannello riflettente

Come funziona un pannello riflettente? E come puoi usare un pannello riflettente per catturare splendidi ritratti?

Un pannello riflettente è uno degli accessori fotografici più economici che puoi acquistare, ma un pannello riflettente base da 39 euro può fare una differenza enorme per i tuoi ritratti. Quando ho intenzione di fare ritratti non esco mai di casa senza un pannello riflettente, e nemmeno tu dovresti ed ora ti spiego perchè.

In questo articolo ti spiego tutto quello che devi sapere per usare un pannello riflettente come un vero professionista, tra cui:

  • I diversi tipi di pannello e quale acquistare
  • Come posizionare un pannello riflettente per risultati eccezionali
  • Un semplice trucco per creare foto con un pannello riflettente, anche quando non hai un pannello a portata di mano!

Quindi, se sei pronto per diventare un esperto di fotografia con pannelli riflettenti, iniziamo!

Cos’è un pannello riflettente?

Un pannello riflettente si riferisce a qualsiasi oggetto che rimbalza o riflette la luce verso il soggetto. Tecnicamente, un pannello può essere fatto di qualsiasi cosa – uno specchio, il cofano di un’auto, persino un lucido orologio da tasca – ma i fotografi tendono a usare grandi fogli di tessuto che assomigliano a questo:

Molti pannelli riflettenti si ripiegano in modo da poterli portare con te ovunque, e questo fa parte della magia dei pannelli riflettenti: sono estremamente portatili e impiegano circa due secondi per essere operativi.

Ma ecco il vero motivo per cui i pannelli riflettenti sono utili:

Ti consentono di controllare la qualità e la direzione della luce che colpisce il soggetto, anche quando non sei in grado di regolare la fonte di luce principale (il sole ad esempio).

Se scatti all’aperto a mezzogiorno, non puoi fare nulla per cambiare la luce del sole, ma puoi aggiungere un pannello riflettente che ammorbidisca le ombre sul soggetto. E se stai scattando in studio ma non riesci a ottenere la diminuzione graduale della luce che stai cercando, puoi posizionare un pannello di fronte alla luce principale per un effetto più morbido.

Tipi comuni di pannello riflettente

Puoi trovare pannelli in molti colori e stili diversi, ma le opzioni principali sono:

  • Bianco
  • Argento
  • Oro

Molti pannelli 5 in 1 offrono tutti gli stili di cui sopra, oltre a due tipi aggiuntivi:

  • Nero
  • Traslucido

Allora qual è la differenza? I pannelli bianchi tendono ad essere sia morbidi che neutri; quando usi un pannello riflettente bianco, otterrai un risultato uniforme. Mentre i pannelli argento e oro creano una luce più dura (e anche i pannelli dorati danno un risultato molto caldo, quindi si abbinano bene alla luce del sole al tramonto).

I pannelli neri, d’altra parte, non sono realmente riflettenti. Invece, creano ombre, note anche come riempimento negativo, che è bello per scatti drammatici ma non così eccezionale se stai cercando di realizzare ritratti convenzionali. Poi ci sono i pannelli traslucidi, che sono solo diffusori portatili: mettine uno tra il tuo soggetto e il sole rigido e otterrai un effetto più morbido. Quest’ultimo è utile se scatti spesso in condizioni di luce intensa (soprattutto se non riesci a trovare una bella ombra).

A meno che tu non sia pronto per un tipo specifico di pannello, ti consiglio davvero di scegliere un modello 5 in 1. Sono molto economici e puoi testarne ogni tipo per determinare cosa ti piace di più per ogni situazione.

Come fare fotografia con un pannello riflettente: 5 semplici approcci

Nella prossima sezione, discuterò i dettagli pratici della fotografia con luce riflettente. Ti mostrerò come usare un pannello riflettente quando si scatta all’aperto e in studio ed inoltre ti spiegherò come usare i pannelli naturali quando sei fuori.

Usa un pannello riflettente per creare una luce di riempimento

È il modo più semplice per fare fotografie con un pannello riflettente: aggiungi luce alle ombre sul tuo soggetto .

Questo è estremamente utile quando scatti intorno a mezzogiorno e il sole crea ombre molto nette sotto il naso, gli occhi e il mento del soggetto. E anche se scatti all’ombra o in una giornata nuvolosa, un pannello riflettente può aiutare ad alleviare le ombre più scure.

Per l’immagine a sinistra (sotto), ho scattato senza pannello riflettente, ma poi ho aggiunto un pannello sotto il mento del mio soggetto per ottenere l’immagine a destra:

Nella foto a sinistra, il mio soggetto è fotografato con una luce soffusa, ma ci sono ancora ombre piuttosto nette e profonde sotto gli occhi e il mento. Grazie alla potenza del pannello, però, ho schiarito le ombre per un risultato decisamente migliore. Se il mio soggetto fosse una persona anziana con una pelle più ruvida, la differenza sarebbe ancora più drammatica.

Nota che il tuo soggetto può spesso tenere il pannello da solo:

Utilizzare un pannello riflettente come fonte di luce principale

Questa è una delle mie mosse preferite ed è un modo semplice per stupire i tuoi amici e la tua famiglia.

Quando il sole è basso nel cielo, posiziona il soggetto con la luce che lo colpisce da dietro (controluce), quindi usa un pannello riflettente per far riflettere la luce sul suo viso.

Otterrai una bella luce soffusa sul soggetto, oltre a una drammatica luce lungo i bordi sulla parte posteriore della testa (grazie al sole al tramonto). La luce frontale morbida sul soggetto dovrebbe aggiungere molta illuminazione, mentre la luce lungo i bordi dovrebbe creare profondità e separare il soggetto dallo sfondo.

È abbastanza facile da fare, anche se dovrai posizionarti in modo che la luce non entri direttamente nell’obiettivo e crei un riflesso (a meno che non ti piaccia quell’aspetto, ovviamente!).

Nella foto sopra, il sole colpisce il lato sinistro del viso e del braccio del mio soggetto, mentre il pannello fa rimbalzare parte del sole per illuminare il suo viso.

Nota che, modificando la distanza tra il pannello riflettente e il soggetto, puoi ottenere effetti diversi. Per l’esempio sopra, ho posizionato il mio soggetto contro un albero, mentre un’amica faceva in modo da usare il pannello per riflettere una macchia di luce solare da circa 3 metri di distanza. A quella distanza, la luce del pannello sembrava più come se provenisse da un punto luce o da uno snoot (luce dura) – in altre parole, era un raggio focalizzato e drammatico (notare la drammatica caduta di luce sulle sue gambe). Mentre la foto del mio soggetto nell’erba (sopra) utilizzava un pannello più vicino per un effetto più morbido.

Suggerimento per professionisti: per una leggera variazione su questa tecnica, puoi spostare il pannello riflettente leggermente dietro il soggetto e comporre una foto di profilo. Otterrai una luce drammatica sul viso:

Utilizzare un pannello riflettente per bloccare la luce

Se scatti in una giornata con un bel mezzogiorno di sole, spesso è utile lavorare all’ombra, ma cosa succede se trovi una luce meravigliosa e ombreggiata, ad eccezione di un fastidioso raggio di sole che si fa strada attraverso le foglie?

Non apportare modifiche e il raggio di sole creerà un brutto punto di sovraesposizione sul soggetto. Ma grazie a un pannello riflettente, puoi bloccare la luce e ottenere comunque uno scatto eccezionale. (Un pannello che blocca la luce è talvolta chiamato bandiera o gobo ).

Alcuni anni fa, stavo facendo un servizio fotografico di ritratto di maternità in un parco locale. Ho trovato una bella luce ombreggiata, ma un po’ di luce solare filtrava attraverso le foglie. La mia risposta è stata quella di bloccare la luce con il mio pannello, come potete vedere qui sotto:

In questo modo sono riuscito ad ottenere un bellissimo risultato finale:

In conclusione: i pannelli riflettenti non servono solo a riflettere la luce! Possono anche bloccare la luce diffusa, che è un altro ottimo motivo per portarne sempre uno con sé.

Usa un pannello riflettente nero per creare ombre più drammatiche

A volte, non vuoi riempire le ombre; invece, vuoi crearne di più drammatiche, per aggiungere dramma o profondità.

Di seguito una foto con uno sfondo bianco. Ho un pannello riflettente argento di fronte alla luce principale, che ha rimandato la luce verso la guancia sinistra:

Come puoi vedere, l’illuminazione sul viso è molto equilibrata , con pochissima differenza tra i due lati. Ma spesso mi piace più profondità nei ritratti, quindi userò il mio pannello riflettente nero invece del mio pannello argento per ottenere questo risultato:

La configurazione dell’illuminazione è identica, ma l’effetto finale è piuttosto significativo. Il pannello riflettente nero aggiunge un sacco di riempimento negativo e ha creato un primo piano più interessante.
Puoi anche usare questa tecnica per dare a qualcuno un lifting fotografico; l’ombra taglierà i chili dal lato oscuro del viso e sotto il mento.

Utilizzare i pannelli riflettenti nell’ambiente

Una volta che hai imparato a usare i riflettori, vorrai portare il tuo pannello 5 in 1 ovunque tu vada, ed è fantastico.

Ma ti consiglierei anche di imparare a usare i pannelli naturali . In questo modo, se scatti senza pannello riflettente e hai bisogno di un tocco in più, puoi identificare rapidamente un’opzione nelle vicinanze.

Ad esempio, hai mai visto un edificio bianco essere colpito dal sole? Non è altro che un pannello riflettente gigante! Hai mai camminato su un’auto bianca in una giornata di sole? Anche quello è un pannello! E non sei limitato a grandi pannelli, come automobili ed edifici; puoi anche lavorare con camicie bianche, giornali, sabbia e altro ancora.

Più cerchi i pannelli naturali, più inizierai a vederli. E molto presto sarai in grado di trovare pannelli in pochi secondi .

Chi tiene il pannello riflettente?

A questo punto potresti dire a te stesso: “I pannelli mi piacciono, ma non ho un assistente! Chi mi terrà il pannello riflettente?”

Innanzitutto, come ho dimostrato sopra, puoi spesso chiedere al tuo soggetto di tenere il pannello riflettente, specialmente se lo stai usando per aggiungere riempimento. In alternativa, ci sarà spesso qualcuno nelle vicinanze che sarà più che felice di aiutare, che si tratti di un membro della famiglia, di un invitato a un matrimonio o anche di un passante casuale.

E se sei in studio o sei fuori senza troppo vento, puoi semplicemente inserire il pannello riflettente su un supporto per la luce o fissarlo a un treppiede.

Nella foto qui sotto, scattando ritratti di matrimonio su una spiaggia. La mia assistente ai pannelli quel giorno era una delle damigelle d’onore, a cui piaceva davvero aiutare le sue amiche con i loro ritratti.

Ed ecco il risultato finale:

Fotografia con i pannelli riflettenti: ultime considerazioni

Sebbene possano non essere così impressionanti come i kit stroboscopici, i pannelli riflettenti possono spesso produrre risultati simili o superiori, inoltre sono più economici e più facili da usare.

Quindi ricorda le linee guida che ho condiviso sopra. Impara a lavorare con il tuo pannello riflettente. E cattura degli splendidi scatti riflettenti!

Ora tocca a te:

Hai intenzione di usare un pannello riflettente? Come pensi di inserirlo nel tuo prossimo servizio fotografico? Condividi i tuoi pensieri nei commenti qui sotto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In questo articolo parliamo di

Categorie
Ti piaccono i contenuti che creo?
Vorresti ancora più contenuti?
Vorresti accedere in anticipo ai nuovi contenuti?
Diventa il mio mecenate

Scarica la guida e migliora da subito i tuoi scatti

Composizione Intuitiva – Teoria e pratica

Impara a padroneggiare tutte le tecniche di composizione per ottenere scatti sempre ottimamente composti e foto sempre perfette

Alcune caratteristiche

  • formato PDF facilmente trasportabile

  • 50 schede per padroneggiare la composizione

  • BONUS: Manuale corso base di fotografia

  • accesso al gruppo riservato

  • supporto via forum e gruppo su telegram

Grazie alle 50 Schede di facile lettura che ti guideranno passo passo nel mondo della composizione otterrai scatti sempre perfetti, inoltre le schede sono fatte per essere stampate ed eventualmente plastificate o, ancora meglio potresti caricarle nel tuo smartphone in modo da averle sempre con te!