Come farsi venire l'ispirazione in fotografia: guida pratica

Come avere sempre l’ispirazione: guida pratica

Home » Come avere sempre l’ispirazione: guida pratica

Come avere sempre l’ispirazione: guida pratica

Tempo di lettura: 3 minuti
Come avere sempre l’ispirazione: guida pratica
5 (100%) 5 votes

Quando otteniamo ottimi scatti diciamo sempre che siamo ispirati, mentre mentre quando otteniamo scatti meno buoni, diciamo che non abbiamo l’ispirazione.

Ma cosa è per te l’ispirazione? 

Ognuno di noi ha una sua versione, eppure la definizione recita così:

Ispirazione – sostantivo femminile
Impulso riconducibile a fattori singolari o privilegiati, per lo più irrazionali o fortuiti, diretti sia verso una scelta pratica, sia verso la formazione di un messaggio o di un prodotto artistico: l’i. dei profeti, dei poeti; ascoltare l’i. del cuore; giornale di i. progressista e laica; un poeta in cerca d’i; prendere i. da un fatto di cronaca; passavo di qua, e mi è venuta l’i. di fermarmi a salutarti.

Per me l’ispirazione è la scusa migliore per evitare di prendere la macchina fotografica ed uscire a scattare.

Quante volte ti sei detto non sono ispirato e non hai fatto neanche una foto?

Henri Cartier-Bresson dice che le prime 10.000 fotografie saranno le peggiori, mentre  Malcom Gladwell afferma che dopo 10.000 ore si diventa esperti o per meglio dire fuoriclasse.

Tuttavia non farai mai scatti migliori se continui a non cimentarti con qualcosa di nuovo e non diventerai mai un fuoriclasse se non affronti mai nuovi problemi.

Pensaci, cosa ti blocca dall’affrontare nuove sfide fotografiche e crescere?

Ricordo quando ho iniziato a fotografare, dopo aver speso ore ed ore a studiare pensavo di aver tutto chiaro nella mia mente eppure mi recavo ad un parco, in giro per la città, al mare ecc ecc e non portavo a casa neanche uno scatto degno di nota.

La mia scusa era: “non ero ispirato”

Per carità, anche oggi ci sono luoghi che proprio non mi dicono nulla. Ma anche se non è il mio lavoro essere ispirato per forza, quando scatto voglio dare la mia impronta in modo che i miei scatti siano riconoscibili a vista da chiunque.

Voglio dare un’impronta riconoscibile ai miei scatti.

Dopo tutto pensaci bene, qual è la differenza tra un professionista e un amatore?
No, non è la partita iva 😀
La differenza tra un professionista ed un amatore è che il professionista l’ispirazione se la fa venire e riesce a dare la sua impronta a qualsiasi lavoro.

Eh ma lui è pagato ed io no!
Ed è qui che ti sbagli, un professionista per diventare tale affronta un percorso dove l’ispirazione gli serve sempre.

Ok, ma a cosa serve l’ispirazione?
Per avere nuove idee
Per migliorare la tecnica
Per migliorare il processo di ragionamento e arrivare a nuovi livelli
Per far progredire la tua fotografia

Ma quindi se è vero che l’ispirazione aiuta a migliorare la tecnica, è vero anche il contrario?
Si, assolutamente, in quanto migliorare la tecnica ti consente di poter avere nuovi strumenti a tua disposizione e quindi esplorare nuove possibilità.

Proprio qualche giorno fa ho ripreso degli scatti effettuati con una modella (per i curiosi: Hedy Nerito) ed ho fatto qualche considerazione:

  1. Cavolo! Potevo gestire meglio la modella
  2. Ok la luce l’ho gestita abbastanza bene, nonostante tutto, ma ora passiamo ad elaborare il tutto in post produzione

Inutile dire che il mio modo di lavorare si è evoluto nel tempo e questo ha impattato sugli scatti e sulla qualità degli stessi, oltre ad aprirmi le porte per nuove interpretazioni della stessa fotografia!

Quindi semplicemente imparare e migliorare la tecnica impatta anche sullo scatto e viceversa.

Pensa un attimo a tutto quello che ho appena scritto, e poi immagina un Salgado, un McCurry o un Toscani a cui viene assegnato un lavoro; secondo te gli chiedono qualcosa tipo: “hey ma sei ispirato per questo lavoro?” oppure “Riuscirai a tirar fuori scatti degni di nota?” 😃

Semplicemente il professionista farà in modo che gli scatti avranno tutti la sua impronta, bada bene non ho usato il termine “firma” volontariamente.

In definitiva “trovare l’ispirazione” è qualcosa che come tutto il resto deve essere allenato, in quanto non esiste essere ispirati o meno. Esiste solo essere allenati o non allenati.

Si, sto dicendo che l’ispirazione è una questione di allenamento.

Per cui voglio fare una scommessa con te, occhio che sarà impegnativa.

Ogni settimana, per 52 settimane, io sceglierò una parola, che potrai elaborare a tuo piacere per eseguire uno o più scatti.

Ogni volta che salterai un tema mi offrirai un caffè.

La tua ispirazione vale almeno un caffè?

Chiaramente io non farò mai una verifica, se hai o meno postato il tuo scatto, ma solo tu saprai se mi devi o meno un caffè.

Se davvero me lo vuoi offrire ecco qui, non si sa mai XD


Ti piace l’idea?
Se si il 1 Gennaio, torna a visitare il blog, troverai il primo tema che ho scelto per te!

Condividi
  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    11
    Shares
  •  
    12
    Shares
  • 11
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
By |2018-02-06T09:11:02+00:0027 / 12 / 2017|Blog|0 Comments

About the Author:

Mi chiamo Giovanni D'Addabbo e mi occupo sia di informatica che di fotografia. Ho creato CorsoFotografico per condividere con chiunque tutte le conoscenze che nel corso del tempo ho maturato e che maturerò. Sono fermamente convinto che chiunque possa scattare ottime fotografie con qualsiasi mezzo conoscendo i concetti base della fotografia.

Leave A Comment