fbpx

Il corso di fotografia online gratis più completo del web

Sei stato costretto a fotografare il tuo primo matrimonio? Ecco 10 suggerimenti per aiutarti

Se sei un fotografo hobbista da abbastanza tempo, o se sei già un fotografo professionista, prima o poi qualcuno ti chiederà di scattare foto al suo matrimonio. Fidati, lo faranno…eccome se lo faranno, perchè tu hai “la macchinetta che fa foto bellissime”.

Al netto che sappiamo bene che le foto le scatta il fotografo con l’ausilio della macchina e se fosse vero il contrario probabilmente loro scatterebbero foto più belle delle tue, eppure…

Mentre con gli articoli scorsi abbiamo esplorato un po’ il mondo del boudoir e quello della fotografia di moda, con questo articolo andiamo ad esplorare un altro grande classico: la fotografia di matrimonio.

Ma “loro” chi sono? Sono tutte le persone che conosci e che hanno una buona ragione per chiederti di fare il fotografo al loro giorno più importante. Perché lo stanno facendo anche se non te lo dicono? Perché con ogni probabilità e salvo rarissime eccezioni vogliono risparmiare i soldi del fotografo…

Ed ora voglio affermare qualcosa proprio qui all’inizio di questo articolo nel modo più chiaro possibile: dovresti evitare di fotografare amici e matrimoni di famiglia a tutti i costi. A meno che tu non voglia attivamente iniziare a fotografare matrimoni (e anche in questo caso ti consiglio di non iniziare con amici e familiari), devi scattare rapidamente e in modo pulito.

Allora, perché sto scrivendo questo articolo? In primo luogo, è sorprendentemente facile essere messi alle strette. Ricordo che fotografi veterani quando ho iniziato ad appassionarmi davvero di fotografia mi hanno dato esattamente questo consiglio e se andiamo a dare un’occhiata in giro ci sono milioni di richieste del tipo: “Mi è stato chiesto di fotografare il matrimonio di X, cosa devo fare?” … ecco la vera risposta da amico è: evita di farlo. 

Anche se vuoi essere un fotografo di matrimoni, faresti meglio a fare innanzi tutto da secondo fotografo per iniziare. Tuttavia essere messi alle strette è estremamente facile ed è quasi impossibile scappare. Ad esempio un copione tipico è il seguente: un amico di famiglia in procinto di sposarsi con al seguito una piccola cerimonia senza nessun fotografo, ma chiaramente ti chiede di fare qualche scatto e che per farlo riceverai un pagamento. Alla fine accetti e chiaramente non puoi assolutamente deluderli.

In questi anni con il COVID, essere messi alle strette è molto più facile. Con un numero molto limitato di partecipanti, avere uno dei tuoi amici o una famiglia che fotografa il tuo matrimonio è una soluzione fantastica, anche se nella maggior parte dei paesi puoi ancora avere persone che lavorano al tuo matrimonio senza che contino per i numeri raccolti per la giornata. In ogni caso, il punto è questo: è più facile che mai farsi coinvolgere nel fotografare il tuo primo matrimonio. Per quanto io e altri possiamo insistere sul fatto che lo eviti, può comunque accadere e, se succede, voglio darti qualche consiglio.

Realizza un servizio fotografico di fidanzamento

Ti ho appena detto di non farti mettere alle strette nel fotografare un matrimonio, purtroppo ti fai incastrare, e ora, ti sto dicendo di raddoppiare e fare una seconda sessione fotografica? Sì, è esattamente così. Per ogni matrimonio che abbia mai scattato, se possibile è meglio insistere per un servizio fotografico di fidanzamento. Che tu ti faccia pagare per questo o meno, non mi interessa; questo servizio esprime il suo valore in altre aree di interesse. 

In primo luogo, è un modo brillante per mettere a proprio agio la coppia mentre li fotografi. Possono imparare cosa aspettarsi da te, puoi sperimentare con le pose, puoi legare meglio se non l’hai già fatto e puoi farne qualche scatto prima ancora che la giornata sia iniziata. 

Nella mia esperienza, anche con amici e familiari, allo sposo o alla sposa o a entrambi non piacerà farsi fotografare, il che è un “piccolo” problema quando è esattamente quello che farai per ore e ore. Solitamente quello refrattario alla foto è, in genere, lo sposo. 

Le sessioni di scatto di fidanzamento sono sempre state un modo per “sbloccare” quella persona e metterla a proprio agio. Ti stai domandando perchè farlo prima? Semplicemente perchè non avrai tempo per costruire un rapporto umano il giorno del matrimonio, quindi un servizio fotografico di fidanzamento può essere di grande valore.

Visita la sede prima del grande giorno

Questo è fondamentale, credimi su questo. Ci sono alcuni livelli per spiegare perché dovresti farlo. Come qualcuno che non ha mai fotografato un matrimonio prima, probabilmente ti sentirai sopraffatto durante il giorno, quindi è importante creare familiarità in ogni area che puoi. Impara la disposizione del luogo, dove si trovano i servizi igienici, dove si terranno gli eventi chiave della giornata e così via. Inoltre ti consiglio vivamente di scattare fotografie dei diversi luoghi che ritieni possano funzionare per gli scatti degli sposi. Assicurati di avere anche un piano approssimativo per tutte le condizioni atmosferiche. Il tempo può essere il tuo più grande nemico nel corso della giornata; quindi organizzati.

fotogfotografia di matrimonio 10 consigli - 4rafia di matrimonio 10 consigli - 4

Prendi più batterie e schede di memoria di quante ne pensi di aver bisogno

Questo suggerimento è autoesplicativo, ma devi prendere quante più batterie e schede di memoria possibile. In termini di batterie, intendo sia le batterie della fotocamera che qualsiasi cosa tu usi nei flash, i trigger e qualsiasi altra cosa che prendi che li richieda. Al mio primo matrimonio, avevo due batterie della fotocamera e un set di batterie AA di riserva per il mio flash, fidati, quel giorno non avrai bisogno di ulteriore stress.

Non bere alcolici

Questo sembra un punto ovvio e inutile, ma non nel caso di amici e matrimoni di famiglia. Lì conoscerai spesso molte persone alle quali piacerai. Se combini questo con il loro divertimento, con ogni probabilità, cercheranno di coinvolgerti nei festeggiamenti. Rifiuta educatamente ogni volta e ricorda loro che stai lavorando. Al terzo o quarto matrimonio in cui ho scattato lo sposo era così grato e contento che fossi il loro fotografo che ha impiegato tutto il pomeriggio cercando di affogarmi nella tequila. Ho resistito fino alla fine della giornata e ho eseguito il backup delle immagini, ma non è stato facile. Ricorda solo che anche gli errori più semplici possono essere difficili da recuperare ai matrimoni.

Non portare troppe lenti

Le lenti…croce e delizia dei fotografi. Ti assicuro che avrai la tentazione di portare con te ogni obiettivo che possiedi, immaginando scenari in cui ognuno sarà cruciale. Bene, te lo sconsiglio vivamente. Fotografare un matrimonio è un lavoro più fisico di quanto potresti immaginare e trasportare circa 15 kg di attrezzatura fotografica richiederà molta fatica. La mia combinazione preferita è avere due corpi, uno su ciascuna spalla (anche se questo non è necessario se hai solo una fotocamera), un corpo con un 24-70mm f/2.8 e l’altro con un 70-200mm f/2.8. Sono la coppia magica per i matrimoni, quindi se hai queste focali o equivalenti, porta solo queste due.

Certamente anche io amo il 135mm f/2 o semplicemente potresti voler portare con te un obiettivo più ampio o forse una lente prime (ottica fissa) diversa, ma in realtà non avrai bisogno di più di due o tre obiettivi, raramente di quattro.

Se questo ti fa sentire disperatamente a disagio, puoi sempre prenderne di più e lasciarli in macchina o chiedere al locale uno spazio sicuro per riporli. L’ho fatto in alcune occasioni in cui avevo alcune idee per gli scatti del luogo dopo il tramonto.

Chiedi alla sposa e allo sposo di scrivere un elenco di foto che desiderano

Potresti notare una tendenza in questo elenco e cioè stanno tutti, più o meno, cercando di alleviare la pressione nel corso della giornata. Il tuo primo matrimonio è tremendamente stressante e l’unico rimedio è la preparazione. Durante la giornata del matrimonio ti consiglio di evitare l’improvvisazione e di attenerti alla pianificazione e all’elenco delle foto desiderata dalla coppia. 

Richiedi un elenco di tutte le foto di gruppo e i nomi degli invitati chiave. Prendi i nomi delle persone che potrebbero conoscere la maggior parte degli ospiti, come il testimone, per esempio, e poi rendili la tua persona di riferimento per organizzare i gruppi per gli scatti. Cercare di organizzare le persone a un matrimonio può rapidamente sembrare come un pastore di gatti.

Suggerirei quindi di chiedere alla sposa o allo sposo di mettere insieme un elenco delle foto che gli piacciono. Salva questa bacheca sul tuo telefono e usala come promemoria e come ispirazione per il giorno in cui dovessi trovarti bloccato.

Prendi cibo e acqua

C’erano alcune cose per cui non ero preparato al il mio primo matrimonio, e una di queste era proprio quanto può essere lunga e intensa la giornata. Il mio matrimonio più stressante fino ad oggi ha avuto alcuni ospiti famosi e importanti, quindi ho dovuto fare qualcosa in più di cui di solito non avrei avuto bisogno, oltre a coprire l’intera giornata. Sono uscito di casa alle 6 del mattino di venerdì mattina e sono tornato a casa alle 3 del mattino di sabato mattina (dove ho immediatamente iniziato a eseguire il backup delle immagini sul cloud). Anche se puoi avere un pasto se sei fortunato, semplicemente non ti farà andare avanti.

Se il pasto non è incluso e le bevande idem, porta con te bottiglie d’acqua, bevande energetiche, barrette per la colazione, snack e un panino. Ti consiglierei anche di prendere alcune pastiglie per il mal di testa e qualcosa per il mal di stomaco nell’improbabile caso che accada il peggio.

Eseguire il backup delle immagini il prima possibile

Lo ammetto, sono terrorizzato di perdere le foto che ho scattato ad un matrimonio e lo sarei ancora di più se gli sposi sono amici e familiari, questo probabilmente è il tuo caso. Il mio consiglio è di eseguire il backup delle immagini non appena possibile. Per cui porto con me il pc e ogni volta che ho qualche minuto di tempo scambio le memory card e salvo gli scatti eseguiti in una cartella del mio laptop che esegue automaticamente il backup nel cloud. 

Quindi, quando torno a casa, eseguo il backup dell’intera giornata su un disco rigido esterno separato che copia direttamente su un diverso archivio cloud. In questo modo se dovesse succedere qualcosa posso stare tranquillo salvo casi particolari ma so per certo che non avrei potuto fare altro.

Scatta a tutto

Lo spazio di archiviazione è economico, quindi non comportarti come se stessi scattando su pellicola. Scatta foto di tutto e di niente; continua a scattare. Mentre le fotografie di persone dovrebbero essere al centro dell’attenzione e dovresti cercare di catturare tutti i presenti, ove possibile, assicurati di fotografare anche i dettagli della giornata: l’abito da sposa, il centro tavola, il luogo, i menu e così via. È meglio avere l’arduo compito di setacciare 3000 o più immagini piuttosto che rendersi conto che non hai fotografato elementi della giornata che invece avresti voluto/dovuto.

fotografia di matrimonio 10 consigli - 2

Ricorda, non sei un fotografo di matrimoni professionista

Infine, voglio ricordarti che non sei un fotografo di matrimoni professionista. Lo sai, ne sono sicuro, ma se sei come me – il creativo autocritico – ti manterrai a uno standard impossibile. Guarderai i portfolio dei fotografi di matrimoni dell’anno e le immagini di matrimoni più votate su 500px. Sì, questo tipo di ricerca è utile per ottenere idee, ma non ci si aspetta che tu crei fotografie di matrimonio di livello mondiale. Concentrati sull’acquisizione dei principali eventi della giornata e fai ciò in cui sei bravo. La coppia ha visto il tuo lavoro e sa a che livello sei, quindi è tutto ciò che devi fare. Per come la vedevo io, il mio forte erano i ritratti intimi, quindi mi sono assicurato di avere il tempo di crearli durante la giornata.

Conclusione

Il mio consiglio sarebbe lo stesso che ti ho dato all’inizio, ovvero quando si tratta di essere costretti a fotografare un matrimonio di amici o familiari: evitatelo. Se non puoi, per qualsiasi motivo, preparati a perdere un centimetro della tua vita. Suderai le proverbiali sette camice. Non lasciare nulla di intentato e pianifica tutte le eventualità. Quindi, quel giorno, fai del tuo meglio per godertelo. Sembra un compito incredibilmente difficile prima del grande giorno, ma trovo che l’attesa sia la parte peggiore. Dopo aver scattato i primi scatti però vedrai che riuscirai a rilassarti e talvolta anche a divertirti.

Tu hai già scattato ai matrimoni? Quali consigli potresti offrire a qualcuno che sta fotografando a malincuore il suo primo matrimonio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In questo articolo parliamo di

Categorie
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Ti piaccono i contenuti che creo?
Vorresti ancora più contenuti?
Vorresti accedere in anticipo ai nuovi contenuti?
Diventa il mio mecenate

Scarica la guida e migliora da subito i tuoi scatti