Lezione 14: Riempire l’inquadratura

Lezione 14: Riempire l’inquadratura
Vota questo post
Il corso di fotografia, procede spedito, oggi e, per le settimane a seguire ci occuperemo in modo molto approfondito della composizione in fotografia e delle regole che la governano.

Di tutte le regole e i consigli sulla composizione, forse il più efficace ed anche semplice da comprendere è quello di riempire l’inquadratura. E’ sorprendente quante fotografie, soprattutto ritratti, o sono riprese da una distanza eccessiva o non usano pienamente e con consapevolezza le potenzialità dello zoom.

In parte questo avviene perché il nostro cervello è in grado di “filtrare” in modo eccezionale le cose e i suoni sui quali non stiamo concentrando la nostra attenzione. Quando ci focalizziamo su qualcosa, è quell’oggetto che riempie la nostra “inquadratura mentale” ed ottiene la nostra totale attenzione.

Nella nostra immaginazione sembra che riempia l’inquadratura, anche se siamo fisicamente lontani. Il risultato di questo processo mentale saranno delle immagini che rendono il soggetto piccolo e insignificante all’interno dell’inquadratura.

Vicinanza ottica

Robert Capa, uno dei più importanti fotografi al mondo e tra i fondatori del Life Magazine, una volta esclamò una frase che poi è diventata famosa:

 

Se le foto non sono sufficientemente buone è perché non siete sufficientemente vicini

 

Questo è esattamente il senso del riempire l’inquadratura. Sebbene quando fece quell’affermazione Capa si riferisse indubbiamente alla vicinanza fisica, e naturalmente avvicinarsi fisicamente al soggetto riempie certamente l’inquadratura, con le attuali tecnologie a disposizione, possiamo anche avvicinarsi otticamente.

[easy-tweet tweet=”Se le foto non sono sufficientemente buone è perché non siete sufficientemente vicini #corsofotografico”]

Più avanti nel corso analizzeremo anche l’impatto delle lunghezze focali sulle fotografie. Ti assicuro che rimarrai stupito.

Quando riempi l’inquadratura, non solo riduci il rischio di includere inavvertitamente elementi di confusione sullo sfondo o in primo piano che possono distrarre, ma chi vede la foto non avrà alcun dubbio su chi sia il soggetto della foto.

Ricordati infine che ci sono solo due modi per riempire l’inquadratura:

  • Avvicinarsi al soggetto
  • Utilizzare uno zoom

Non esistono altri modi possibili 😀

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti è piaciuto il post? Metti un like o scrivi un commento.

Vuoi sapere cosa ti serve ora? Prendi la tua macchina fotografica e scatta, scatta e sperimenta sempre e poi se vuoi, mostrami i tuoi risultati :)

 
 

Potrebbe interessarti anche

Tutti gli articoli