fbpx

Il corso di fotografia online gratis più completo del web

Cinque buoni motivi per scattare foto astratte

È sempre bello catturare un soggetto nella sua forma più pura, presentandolo con forza. Tuttavia, scattare foto astratte può trasformare un soggetto normalmente scialbo in un’opera d’arte.

La Treccani definisce astratto come “espressione con la quale si indica tutta l’arte moderna non figurativa, sia quella che prescinde («astrae») dalla rappresentazione naturalistica della realtà, deformando e alterando gli elementi essenziali della figura, sia quella che si serve di forme e colori che non hanno relazione con il mondo esterno, completamente libera quindi da ogni riferimento alla rappresentazione della realtà”.

La fotografia astratta è anche chiamata fotografia concettuale o non oggettiva.

La cosa bella della fotografia astratta è che è tutta soggettiva; non esiste una foto astratta giusta o sbagliata. Tende a far emergere il vero lato artistico del fotografo.

Ecco cinque motivi per cui potresti prendere in considerazione la possibilità di scattare foto astratte.

Ti fa concentrare sulla composizione

La base della maggior parte della fotografia astratta è più che mai concentrarsi su colore, forme, linee, angoli e altri aspetti della composizione. Spesso la composizione crea o rompe una foto astratta. Rivela troppo ed è solo una foto mal composta. I soggetti centrati devono essere puntati al centro, linee e curve diventano virtualmente il soggetto, invece che solo una parte di esso. Il luogo in cui metti le cose è spesso la parte più cruciale di una foto astratta.

Quando scatto una foto astratta, cerco di far riflettere lo spettatore su ciò che sta vedendo. Voglio che si chiedano cosa stiano vedendo. Per me, la foto astratta perfetta è quella che lo spettatore deve osservare per un po’ per capirla, e una volta che lo fanno, dicono: “Oh, lo vedo!”

Tuttavia, un altro fotografo potrebbe vedere i soggetti astratti come qualcos’altro e ognuno ha il proprio talento artistico. Le foto astratte illuminano il cuore e la mente dell’artista.

Ti fa guardare oltre l’ovvio

Quando cerco di scattare una foto astratta, sono costretto a guardare oltre l’ovvio soggetto di fronte a me. Devo studiarlo e decidere come preimpostarlo in un modo tale da renderlo unico, possibilmente mai visto prima.

È divertente scattare la foto quasi quanto guardare le persone capirla. Questo è incredibilmente divertente quando è qualcosa che hanno visto prima, come in questa foto:

Lo saprai quando lo vedrai

Quando ho visitato il Gateway Arch a St. Louis, il cielo sereno e coperto mi ha ispirato a scattare la foto precedente. È uno dei miei soggetti astratti preferiti, poiché è ovvio una volta che sai cosa stai vedendo. Se sei stato lì, potrebbe essere più ovvio che se non l’hai mai visto di persona.

Può insegnarti il ​​controllo preciso della tua attrezzatura

Le foto astratte che incorporano il movimento intenzionale della fotocamera (ICM), macro, molto bokeh e linee guida possono essere piuttosto impegnative. Queste tecniche ti costringono ad apprendere la tua attrezzatura e queste abilità vengono applicate anche quando scatti fotografie regolari. La scelta della giusta velocità dell’otturatore è spesso una questione di tentativi ed errori, il che lo rende ancora più divertente per me. Con ICM, spesso non sai cosa otterrai finché non guardi la foto finita.

Spesso, piccole differenze nelle impostazioni o nella composizione possono fare un’enorme differenza in un’immagine astratta. Scatta molte foto e decidi quale ti piace di più in seguito.

Movimento intenzionale della telecamera del tramonto sul lago. 
1/6 sec, f / 22, ISO 100 a 200 mm

Ti insegna il minimalismo

Il minimalismo è una delle tecniche più utilizzate per ottenere una buona fotografia. Includere quel tanto che basta per rendere l’immagine ed escludere tutto ciò che distoglie il soggetto.

La fotografia astratta vive spesso nel regno del minimalismo. Uno dei modi migliori per iniziare con la fotografia astratta è ridurre al minimo la composizione. Introduci un livello di mistero rendendo difficile capire cosa o dove si trova qualcosa.

Queste alette di raffreddamento sono larghe circa 12 pollici, ma la composizione compatta esclude qualsiasi accenno di scala. 
I miei amici sono rimasti scioccati quando ho detto loro che ci sono passati davanti molte volte.

Ti insegna nuove tecniche

Scattare foto astratte ti insegna a usare nuove tecniche che di solito potresti non usare mai. Tali tecniche possono includere riprese attraverso oggetti, movimento intenzionale della fotocamera, condizioni di illuminazione estreme, primi piani estremi o persino ritagli compositivi radicali.

Forse uno dei miei aspetti preferiti della fotografia astratta è che va bene tutto! È tutta una questione di visione artistica. Credo sempre che l’apprendimento di nuove abilità spesso migliori altre abilità che già abbiamo. 

Sperimenta e non aver paura di scattare foto che potrebbero non risultare di tuo gradimento, a volte, si trasformeranno in foto astratte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In questo articolo parliamo di

Categorie
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Ti piaccono i contenuti che creo?
Vorresti ancora più contenuti?
Vorresti accedere in anticipo ai nuovi contenuti?
Diventa il mio mecenate

Scarica la guida e migliora da subito i tuoi scatti